Incendio in un asilo di San Marino
Incendio in un asilo di San Marino

San Marino, 7 novembre 2081 - Fiamme ma soprattutto un gran fumo nell’asilo Pollicino di Cailungo, a San Marino dove una trentina di bambini sono stati evacuati dallo stabile. Erano circa le 13.30 di ieri quando il frigorifero della cucina è andato in corto circuito provocando non pochi danni e, inizialmente, anche spavento visto che non era ancora stata individuata la causa che determinava il maleodorante fumo.

Sono state avvertite le forze dell’ordine sammarinesi che si sono immediatamente portate sul posto ed hanno provveduto a mettere in atto le procedure di evacuazione della struttura. I bambini hanno eseguito in modo diligente tutto quello che gli veniva detto, anche perché erano già stati preparati dai loro insegnanti nel caso si fossero verificate emergenze. Una prova riuscita anche per la Protezione civile sammarinese deputata a formare i dipendenti pubblici in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Quindi tutti nel cortile dell’asilo dove hanno atteso che la squadra Antincendio della Polizia civile attuasse l’ispezione, quindi la messa in sicurezza dei locali. I piccoli, assieme ai loro insegnanti e all’altro personale in forza nell’asilo, hanno atteso pazientemente, complice anche la bella giornata, che tutto fosse a posto per rientrare nelle loro classi.

Cosa che non è avvenuta prima che tutto fosse stato verificato al meglio e tutte le finestre della struttura non fossero state aperte per permettere il ricambio di aria. Gli uomini dell’Antincendio hanno lavorato diverso tempo per sistemare tutto al meglio per i piccoli ospiti.

Sul posto è arrivata anche una pattuglia della Gendarmeria al fine di supportare il lavoro dei colleghi della Polizia, regolando il traffico e aiutando il personale scolastico nel momento dell’evacuazione dei locali. Tutto il personale delle forze dell’ordine sammarinesi sono rimaste sul campo fino a quando i bambini non sono rientrati nelle classi.

«Nonostante il disagio, sono contento che tutto sia andato per il meglio – sottolinea il segretario all’Istruzione, Marco Podeschi –. Anche grazie alle procedure di addestramento per i casi di emergenze che vengono seguite da tutto il personale delle scuole di ogni ordine e grado».

m.ras.