L'incredibile incidente avvenuto a Santarcangelo (foto Bove)
L'incredibile incidente avvenuto a Santarcangelo (foto Bove)

Santarcangelo (Rimini), 1 febbraio 2019 - "Sembrava una bomba". Hanno temuto che fosse saltato per aria qualcosa, o che dei ladri avessero fatto una spaccata contro la loro attività. La spaccata in effetti c’è stata, ma non è stata voluta. A schiantarsi ieri sera contro l’ingresso della Stargiotti, storica azienda di Santarcangelo che opera nel campo dei ricambi industriali, è stato un uomo di 86 anni di Rimini a bordo della sua macchina, un suv Mercedes.

AGGIORNAMENTO Alla guida del Suv c'era l'ex presidente del Rimini Calcio Montesi

L’incidente è avvenuto intorno alle 23 e 5. L’uomo percorreva via Bassi, proveniva dallo stadio e proprio in prossimità della rotonda con la via Emilia ha perso il controllo ed è finito contro l’azienda, demolendo una rampa, una delle vetrate e soprattutto una delle colonne portanti del palazzo, di proprietà della famiglia Stargiotti. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia municipale e il 118.

Le condizioni dell’uomo, che era ancora cosciente quando è uscito dal veicolo, purtroppo si sono aggravate: è in rianimazione, ed è in pericolo di vita. Gravissimi anche i danni alla struttura: i vigili del fuoco hanno dichiarato inagibile una parte dell’azienda e anche uno dei tre appartamenti presenti nel palazzo.

«Per fortuna la casa sopra l’attività era vuota, non ci abita nessuno in questo momento – dice Simone Stargiotti, il titolare dell’azienda – I danni non sono ancora quantificabili, ma saranno ingentissimi. Oggi siamo riusciti comunque ad aprire l’attività con forti sacrifici, negli spazi non danneggiati. Ma tra la merce distrutta e i danni all’edificio, stiamo parlando di decine e decine di migliaia di euro, forse di più".