Incubo pale eoliche, Fratelli d’Italia avverte: "Il progetto della Toscana ci danneggerà"

Fratelli d’Italia si oppone al parco eolico della Regione Toscana a Badia Tedalda, denunciando mancanza di rispetto istituzionale e impatto negativo sul paesaggio e sull'economia locale.

Incubo pale eoliche, Fratelli d’Italia avverte: "Il progetto della Toscana ci danneggerà"

Incubo pale eoliche, Fratelli d’Italia avverte: "Il progetto della Toscana ci danneggerà"

Fratelli d’Italia dice "no" al parco eolico della Regione Toscana realizzato nel territorio di Badia Tedalda. È questa la presa di posizione del partito di centrodestra rappresentato dal coordinatore provinciale Marcello Nicola, che pensando alla "realizzazione di un mega parco eolico a pochi metri da Casteldelci" fa squillare il campanello di allarme rispetto a quello che da parte della Regione Toscana il coordinatore ritiene essere "una esemplare mancanza di rispetto Istituzionale, volendo ’tirare dritto’ nella realizzazione del suo progetto eolico nonostante il parere contrario dell’Unione dei Comuni della Valmarecchia, della Provincia di Rimini e di tutte le Sopraintendenze.

Secondo Fratelli d’Italia, "se questi impianti venissero autorizzati in contrasto con il volere dei cittadini, ma solo per un gesto di arroganza e scortesia della Regione Toscana verso la ’compagna rossa Emilia-Romagna’ si genererebbe un violento impatto paesaggistico e le zone interessate come i comuni di Casteldelci, Pennabilli, Verghereto, Sant’Agata Feltria, San Leo , La Verna , San Sepolcro e Sestino a pochi passi da casa o all’orizzonte oltre che le pale eoliche di 200 metri vedrebbero anche un irrefrenabile processo di impoverimento e di regressione dell’economia locale legata al turismo ed alle attività socio-culturali che si stanno proponendo in questi anni secondo modelli innovativi e virtuosi di ripopolamento e di valorizzazione del

territorio e delle sue risorse".