Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

ISTITUTO COMPRENSIVO OLIVIERI, PENNABILLI

Con il lockdown la manifestazione ’Artisti in piazza’ ha aperto una finestra su internet con musica e programmi

Backstage durante la registrazione di uno degli appuntamenti quotidiani
Backstage durante la registrazione di uno degli appuntamenti quotidiani
Backstage durante la registrazione di uno degli appuntamenti quotidiani

Cosmic Fringe Radio è la web-radio del festival Artisti in Piazza di Pennabilli. Una radio che non trasmette musica ma quella degli artisti che si esibiscono al festival. Con il lockdown l’idea, nata diversi anni fa, è stata messa in pratica. "Volevamo avere un nostro canale di diffusione" dice il direttore artistico del festival, Enrico Partisani. La radio non è trasmessa in Fm, ma sul web. Grazie a internet, infatti, creare una radio è semplice. Trasmettere online è molto vantaggioso, offre la possibilità a tutto il mondo di ascoltare e collaborare con la radio. Inizialmente veniva riprodotta solo una playlist con i brani collezionati nei 25 anni di festival, poi sono state aggiunte successivamente canzoni meno underground, ma che hanno fatto la storia della musica. Sono poi stati introdotti podcast e trasmissioni con speaker storici di Artisti In Piazza che parlano di ciò che sta loro più a cuore: argomenti di musica, storia, tradizioni, folklore e libri.

La prima trasmissione andò in onda a dicembre del 2020, ma la radio trasmetteva musica già da 6 anni. Attualmente ci sono 26 programmi, tra quelli attivi e quelli sospesi. Per saperne di più, alcuni ragazzi di II A hanno intervistato Lorenzo Lunadei e Saul Fucili, gli speaker della trasmissione Brainstorming.

Perché si chiama Brainstorming?

"Significa tempesta di cervelli, perché ci piace non avere un filo conduttore rigido durante la conversazione".

Di cosa vi occupate?

"Raccontiamo storie, ci concentriamo sulla narrazione sfruttando ogni forma di espressione e

comunicazione culturale e artistica. Vogliamo condividere pubblicamente la bellezza racchiusa nell’arte del racconto".

Come è organizzato e che cosa distingue il vostro podcast dagli altri?

"Non c’è una vera e propria traccia e in parte è improvvisato".

Come ci si sente a lavorare in radio?

"Emozionati. Lo siamo stati soprattutto i primi giorni in cui questo progetto ha avuto inizio".

Com’è stata la prima puntata?

"Inizialmente eravamo poco spontanei, poi col tempo e con aiuti esterni abbiamo imparato a essere più sciolti".

Quali sono state le puntate più belle?

"Quelle fatte con Baldoni, Bigini, Brizigotti, Ghiotti, Marziani, la giovanissima Alice Cesarini che è più ’vicina’ agli argomenti per i giovani e quella dedicata al Maestro Tonino Guerra. Stiamo organizzando l’intervento di altri ospiti. Vi aspettiamo su www.cosmicfringeradio.com".

Classe II A e

Caterina, Federico, Irene IIIA

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?