‘La buona educazione’ di Serena Balivo

La giovane e promettente attrice sarà protagonista domani pomeriggio dello spettacolo in scena a Poggio Torriana

‘La buona educazione’ di Serena Balivo

‘La buona educazione’ di Serena Balivo

Serena Balivo, vincitrice del Premio Ubu 2017 come miglior attrice under 35, porta in scena a Poggio Torriana ‘La buona educazione’ di Mariano Dammacco che cura anche la regia dello spettacolo. Continua con successo infatti ‘Mentre vivevo’ che ogni domenica pomeriggio porta in scena gli autori più significativi della scena italiana, proponendo registri non comuni di un teatro contemporaneo affascinante e particolarmente creativo.

Lo spettacolo, in programma alla sala teatro di Poggio Torriana domani alle 17.30, porta lo spettatore a riflessioni importanti come quali sono i valori, i contenuti, le idee che oggi vengono trasmesse da un essere umano all’altro? Quali sono gli attori di questa trasmissione di contenuti? A cosa servono questi contenuti, questi valori, queste idee? A cosa ci preparano? Il continuo fiorire di invenzioni bizzarre e surreali è reso ancora più astratto e spassoso dalla prova di Balivo, sola in scena e comunicando in modo diretto con il pubblico, impassibile nello scandire con lentezza straniata e straniante il cumulo di folli pensieri, con un dolore attonito e sorpreso di se stesso che a tratti ricorda, per finezza di sfumature, la grande Franca Valeri. Il binomio artistico composto da Mariano Dammacco, autore, regista e pedagogo teatrale, e Serena Balivo, porta avanti il lavoro perseguendo un’idea di teatro d’arte e d’autore e, al tempo stesso popolare, ovvero accessibile a tutti per contenuti, testi e linguaggi.

Il testo di ’La buona educazione’, grazie a Italian and american playwrights Project, è in via di pubblicazione negli Stati Uniti, tradotto da Adriana Rossetto e con il titolo A good education. Al termine è previsto un piccolo ristoro. Per informazioni e prenotazioni: 327 119 2652 (anche Whatsapp).

r.c.