E’ una figura di Caritas "aggiornata", non generica né idealistica, ma concreta, capace di misurarsi con le singolarità territoriali quella messa a fuoco a Riccione i mesi scorsi con una serie d’incontri, guidati da esperti. Questo in vista dell’elezione del nuovo direttivo dell’associazione Madonna del Mare, in calendario il 28 ottobre nella parrocchia Stella Maris. Il cammino di riflessione e di formazione per volontari in quattro tappe principali, che preti e diaconi con la Caritas Diocesana hanno avviato, culminerà questa sera con un momento di preghiera, previsto alle 20,45 nella Chiesa di S. Martino. Per l’occasione, come conferma don Marco Casadei: "le comunità parrocchiali affideranno alla creatività dello Spirito i futuri membri del direttivo, affinché tutto si compia a favore della buona notizia". Tra le domande oggetto di riflessione nel cammino fatto proprio nell’anno in cui la Caritas Italiana festeggia i suoi 50 anni: "come rimodulare l’articolazione della Caritas: sia diocesana, che interparrocchiali e parrocchiali? Da qui si è convenuto di preparare una Carta del cambiamento, sul come essere Caritas oggi a Riccione, compito mandato al nuovo consiglio.

Nives Concolino