La visita di Mattarella costerà 100mila euro

Partita la macchina organizzativa: il presidente della Repubblica sarà a San Marino il 6 dicembre

La visita di Mattarella costerà 100mila euro

La visita di Mattarella costerà 100mila euro

Si avvicina la visita di Stato del presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella a San Marino. Manca un mese a quel giorno, la visita è prevista mercoledì 6 dicembre, ma sul Titano è già partita la macchina organizzativa. Il primo ’atto’ è stato messo nero su bianco dal Congresso di Stato nei giorni scorsi. Una delibera nella quale sono stati stanziati 100mila euro per coprire "tutti i costi – si legge – riguardanti gli aspetti organizzativi, logistici, la comunicazione, ospitalità e rappresentanza". In una giornata in cui saranno previsti incontri e colloqui ai più alti livelli politici ed istituzionali, nulla sarà ovviamente lasciato al caso, tanto che è già stato formato il comitato che si occuperà dell’organizzazione. La visita di Mattarella sarà un evento fondamentale per i rapporti con l’Itlaia. A distanza di 9 anni un presidente della Repubblica italiana torna in visita di Stato a San Marino. E lo farà due anni dopo (era il 27 maggio del 2021) dalla visita di Stato degli allora Capitani Reggenti, Gian Carlo Venturini e Marco Nicolini, al Quirinale. Proprio in quell’occasione scattò l’invito al presidente Mattarella sul Titano.

Visita che inizialmente era stata programmata per il mese di ottobre, come annunciato ormai più di qualche mese fa dal segretario di Stato agli Esteri, Luca Beccari in Consiglio grande e generale. Poi rinviata al mese di dicembre. Sarà la prima volta di Mattarella a San Marino, dodicesimo presidente della Repubblica italiana, in caraica dal 2015. Sarà il quinto capo di Stato a salire a San Marino dall’istituzione della Repubblica italiana. Prima di lui Giuseppe Saragat nel mese di novembre del 1965, Sandro Pertini il 20 ottobre del 1984, Francesco Cossiga l’11 giugno del 1990 e Giorgio Napolitano nel 2014. Quella di Napolitano di nove anni fa fu l’ultima visita di Stato di un presidente della Repubblica italiana a San Marino.

"È un aspetto importante e lo dico con un po’ di emozione – disse il ministro Beccari nel momento dell’annuncio in Consiglio – Credo sia un elemento di grande importanza che testimonia la qualità delle relazioni e del dinamismo della relazione che abbiamo negli ultimi anni con l’Italia. Ed è anche una risposta velata agli pseudo-scrittori che sui social attaccano governo e maggioranza".