Le associazioni in pressing sulla sindaca

Federalberghi, Cna e Coop bagnini fissano le priorità: Natale, turismo e concessioni balneari. "Non c’è tempo da perdere"

Le associazioni in pressing sulla sindaca

Le associazioni in pressing sulla sindaca

Natale, riorganizzazione del settore turismo e concessioni balneari. A dettare alla giunta la scaletta delle priorità da affrontare già in questi giorni ci pensano le associazioni di categoria. Da lunedì le riunioni saranno all’ordine del giorno. Daniela Angelini e gli assessori lo sanno, ma prima di promettere grandi investimenti dovranno far tornare i conti. Il bilancio andrà chiuso entro una decina di giorni. Per comprendere che Natale sarà, servirà capire se ci sono realmente margini oltre i 400mila euro già stanziati dalla commissaria Rita Stentella. Le categorie sono già alla porta. "Come già detto pubblicamente – precisa Roberto Corbelli, presidente di Cna – siamo preoccupati dal Natale, dalle risorse stanziate che appaiono limitate, e dal progetto che ancora non abbiamo visto". Stessa preoccupazione per Federaberghi, che tuttavia amplia il campo di confronto. "Ci siamo già mossi per chiedere un incontro – dice Bruno Bianchini presidente dell’associazione –. Certamente il prodotto Natale ci preoccupa, ma pensiamo che fin da subito vi siano tre direttrici su cui muoversi e riguardano tutte il turismo". In altri termini Federalberghi vuole confrontarsi sul Natale attivando fin da ora nuove modalità organizzative nell’ambito turistico. "Riteniamo necessario prendere in considerazione una nuova organizzazione per la gestione degli eventi. Nel farlo bisognerà cominciare ad affrontare anche ciò che si vuole fare nella stagione 2024. Due passi fondamentali che vanno fatti costruendo un vero e proprio progetto triennale".

L’organizzazione del settore Turismo resta per Federalberghi fondamentale. Non basterà un maggior investimento per il palinsesto natalizio, gli albergatori chiedono un vero cambio di passo per poter guardare al futuro. "Questo solo per cominciare visto che le partite aperte sono davvero tante" chiude Bianchini. Un passo alla volta anche per la Cooperativa bagnini che mette sul tavolo una vera e propria urgenza per la categoria. "Premetto che assieme alle altre associazioni anche per la Cooperativa diventa importante agire da subito sul programma per il Natale – precisa Diego Casadei, presidente della Coop Bagnini -. Tuttavia per noi la priorità è rappresentata dalle concessioni balneari che scadono il 31 dicembre. Bisogna muoversi. Ho preso parte all’incontro tra l’assessore al Turismo Andrea Corsini e i Comuni della costa. Misano e Cattolica si sono già mosse per firmare una proroga delle concessioni fino a fine 2024, come concesso dalla legge Draghi. In quella sede Misano aveva anticipato di avere avuto contatti con i dirigenti di Riccione. Chiediamo che quell’atto necessario per allungare di un anno le concessioni sia fatto subito".

Andrea Oliva