Il lungomare di Rimini
Il lungomare di Rimini

Rimini, 30 luglio 2020 -  Gli operai sono ancora al lavoro, ma il nuovo lungomare di Rimini nel tratto tra i piazzali Fellini e Kennedy è quasi ultimato. E adesso "tocca ai privati". A quelle imprese che avevano presentato la manifestazione d’interesse per realizzare bar, ristoranti e altre attività nel Parco del mare.

I progetti presentati dai privati a Palazzo Garampi cinque anni fa erano stati 155. Di questi 128 erano stati dichiarati fattibili, di cui 50 considerati strategici dal Comune. Ci sono voluti anni di valutazioni e trattative, ma finalmente l’amministrazione ha dato il via libera per i primi interventi.

"Abbiamo firmato i primi 5 accordi coi privati per il tratto tra i piazzali Fellini e Kennedy – annuncia l’assessore Roberta Frisoni – e la settimana prossima la giunta darà il via libera ad altri 5 progetti, di cui 3 sempre per la zona di Marina centro e 2 per il lungomare di Miramare". Questi ultimi sono ampliamenti proposti da un paio di hotel. Restano al palo invece, per il momento, i progetti presentati da 2 stabilimenti balneari di Miramare (i bagni Ricci e Rudy).

Tornando agli interventi di Marina centro, due sono quelli presentati dalla famiglia Maggioli, che prevede la realizzazione di un centro wellness e spa e di un parcheggio interrato per l’hotel Imperiale, e di un locale.

Un altro progetto è quello presentato dalla famiglia Ormerod (proprietaria del Foyer, e quest’anno al ristorante del Turquoise). In questo caso si prevede un ristorante piuttosto ampio dotato di terrazza panoramica all’altezza del bagno 25. Gli altri progetti sono stati presentati dall’hotel Lungomare e dalla proprietà della ex pizzeria Fratelli La Bufala. Quest’ultima andrà demolita, a causa degli abusi edilizi accertati dal Comune (anche se il contenzioso con l’amministrazione non si è ancora concluso). In entrambi i casi i progetti riguardano la realizzazione di altri due locali.
 

I cantieri partiranno non prima del 2021. I 5 accordi appena deliberati dalla giunta ora dovranno andare al voto in consiglio comunale, successivamente i privati dovranno presentare il progetto esecutivo e ottenere le autorizzazioni necessarie, compresa quella della Soprintendenza che ha già fatto alcune osservazioni ai progetti. "I nostri uffici sono già da tempo al lavoro – assicura la Frisoni – per garantire un iter rapido". Se tutti gli interventi andranno in porto, saranno realizzate sul lungomare nuove strutture per una superficie complessiva di 945 metri quadrati. "I privati avranno – ricorda la Frisoni – pagheranno al Comune complessivamente 1,4 milioni di euro di diritto di superficie (le attività saranno in concessione per 50 anni). Per uno degli interventi, è previsto inoltre un ulteriore contributo di 328mila euro". Soldi che, insieme agli oneri di costruzione, "utilizzeremo per costruire il nuovo maxi parcheggio interrato di piazzale Fellini da 400 posti e altri interventi del Parco del mare".
 

Completata la nuova passeggiata, dopo l’estate a Marina centro partiranno i lavori per sistemare la parte lato monte del lungomare e realizzare gli altri interventi previsti, tra cui "una grande area verde per i bambini, dotata anche di giochi d’acqua".

Inoltre "stiamo lavorando per fare, in autunno, le gare d’appalto con le quali assegneremo i lavori per i successivi tratti del nuovo lungomare": quello da piazzale Kennedy a piazzale Tripoli e l’altro che da piazzale Tripoli arriva fino a via Pascoli. Tratti per i quali il Comune ha ottenuto ben 8 milioni di euro di finanziamenti dalla Regione.