La piccola Mila aveva appena compiuto 13 anni
La piccola Mila aveva appena compiuto 13 anni

Rimini, 27 novembre 2018 - Mila ha lottato per oltre un anno contro la malattia. Ma la malattia, purtroppo, è stata forte più di lei. E’ morta l’altra notte a soli tredici anni (li aveva compiuto il 18 novembre) la piccola Mila Figueredo Dos Santos. Padre brasiliano, madre riminese, Mila è nata e cresciuta a Rimini e la sua storia aveva toccato il cuore di tante persone. Nel 2017 la piccola Mila aveva iniziato la sua battaglia contro il tumore. La situazione in estate pareva migliorata, poi purtroppo Mila ha avuto una ricaduta. Ricoverata da inizio mese, è morta ieri notte in ospedale.

A dare la triste notizia è stata la sua squadra, la Pallavolo Viserba. Mila ci giocava fin da quando era una bambina, era partita con il minivolley. L’anno scorso, a settembre, dopo un allenamento, tornando a casa aveva notato uno strano gonfiore al polpaccio. Si pensava a un normale infortunio di gioco, invece dopo i primi esami è arrivata la terribile diagnosi: si trattava di un tumore.

«Oggi (ieri per chi legge, ndr) la nostra attenzione – scrive la Pallavolo Viserba sui social – non è rivolta alle partite della settimana, ma a una ragazza speciale, una giovanissima atleta: Mila. Lo scorso anno a fine allenamento, tornando a casa un po’ dolorante, ha scoperto di avere un male incurabile, che oggi l’ha portata tra gli angeli».

Mila, ricordano dalla società, «era una ragazza piena di vita e con una grande passione: la pallavolo. La nostra attenzione ora è tutta rivolta ai suoi familiari e al loro immenso dolore a cui ci uniamo con un profondo e sincero abbraccio». E ancora: «Nessuna parola può colmare il vuoto dell’assenza di Mila. Invitiamo allora tutti, dirigenti, allenatori, atleti a dedicarle un sorriso, una preghiera o una schiacciata...» sul campo, per onorarla nel migliore dei modi.

Lo stesso stanno facendo, in queste drammatiche ore, gli amici e i compagni di scuola. Mila frequentava la media ‘Dante Alighieri’. Non ci andava più da tempo, a causa della malattia, ma gli amici e le amiche di scuola, così come le compagne di pallavolo, tante volte sono andati a trovarla per starle vicino. «Fino all’ultimo abbiamo sperato che Mila guarisse, le dicevamo che l’aspettavamo in palestra per tornare a giocare e ad allenarsi con noi», racconta commossa Cristina Bini, presidente della società. I funerali di Mila si svolgeranno mercoledì 28 alla chiesa parrocchiale delle Celle, alle 10.

Leggi anche: Mamma muore d'infarto davanti al figlio di 2 anni