Misano, il centrosinistra punta su Piccioni

La coalizione ha scelto: sarà il primo cittadino uscente il candidato sindaco. La campagna elettorale partirà il 23 novembre con Bonaccini

Misano, il centrosinistra punta su Piccioni

Misano, il centrosinistra punta su Piccioni

"Chiederemo ufficialmente nei prossimi giorni al sindaco uscente, Fabrizio Piccioni, di ricandidarsi alla guida della città". La coalizione di centrosinistra che guida Misano ha deciso. Sarà nuovamente Fabrizio Piccioni il candidato a sindaco del centrosinistra per le prossime elezioni di primavera. Non ci saranno primarie a dilaniare la coalizione che di fatto oggi si limita a riunire il Partito democratico e i socialisti. Le porte restano aperte, premettono dal Pd, e questo vale per la sinistra, anche se sul territorio si sono smarrite con il tempo figure di riferimento. La porta è aperta anche al Movimento 5 stelle che a sud dell’Agina è sempre stato un avversario, capace di superare il 30% dei consensi una decina di anni fa colonizzando i banchi dell’opposizione. Ma ai fasti è seguito il declino con percentuali sempre più ridotte alle comunali. Per di più se entrasse in coalizione dovrebbe rinunciare al simbolo trattandosi di lista civica, cosa che costituisce un ulteriore ostacolo sulla via del dialogo. Di rovescio essere una civica apre le porte della coalizione alla società civile che non cerca tessere di partito.

L’apertura ufficiale della campagna elettorale dovrebbe cadere il 23 di novembre quando il presidente della Regione Stefano Bonaccini sarà a Riccione per gli Stati generali del turismo. In serata cena a Misano con il sindaco Piccioni e la coalizione. Oggi il sindaco è anche un candidato di bandiera avendo sottoscritto la tessera del Pd all’inizio dell’anno.

"Abbiamo avviato una fase di costruttivo confronto sullo stato di avanzamento del programma – spiegano dalla civica Scegli Misano –. Questo lavoro, che è partito da un’analisi oggettiva e approfondita dello stato di fatto, ha portato a una valutazione complessivamente positiva del lavoro svolto dal sindaco e dai suoi collaboratori, che si è realizzato per buona parte, non dimentichiamolo, in un contesto complesso come quello pandemico. Ciò nonostante, l’amministrazione ha messo sempre al centro il tema degli investimenti. Questa azione ha consentito di continuare a far progredire la città, valorizzando la coesione ed inclusione sociale". Oggi "c’è un lavoro da completare ed un futuro da costruire. Oltre al valore della continuità amministrativa, riteniamo Piccioni, per capacità e competenza, all’altezza di interpretare le sfide e le responsabilità che ci attendono".

Andrea Oliva