Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
6 giu 2022

Morosini: "Nessun abuso al castello"

Il Comune ha sospeso i lavori in corso nel borgo di Granarola, di proprietà del fondatore di Brandina

6 giu 2022
Marco Morosini
Marco Morosini
Marco Morosini
Marco Morosini
Marco Morosini
Marco Morosini

L’accusa è grave. Ma Marco Morosini, designer e fotografo riminese nonché fondatore del marchio Brandina, si difende: "Non è stato commesso alcuna abuso al castello di Granarola. Sono assolutamente sereno". Granarola è il piccolo borgo malatestiano sulla collina di Gradara, che nel 2008 Morosini ha acquistato e restaurato a proprie spese, e poi trasformato in un resort immerso nel verde. Nei giorni scorsi il Comune di Gradara, dopo le ripetute segnalazioni da parte di alcuni residenti, è intervenuto e ha ordinato l’immediata sospensione dei lavori in corso. Il borgo di Granarola è soggetto a vincoli paesaggistici e durante il sopralluogo dei tecnici del Comune è stato rilevato come i lavori in corso sarebbero propedeutici alla realizzazione di un parcheggio. Un intervento vietato in quell’area, in virtù dei vincoli ambientali e paesaggistici. "I nostri uffici – ha spiegato Filippo Gasperi, sindaco di Gradara – stanno verificando se l’opera che la proprietà intende realizzare sia compatibile con i vincoli a cui l’area è soggetta".

"Non è stato commesso alcun abuso", la replica immediata di Morosini. Tanto rumore per nulla, secondo il fondatore di Brandina: "Non abbiamo presentato alcun progetto per un parcheggio. Abbiamo restaurato minuziosamente il borgo di Granarola in questi anni, e acquistato un uliveto abbandonato che necessitava di lavori per essere ripulito e rigenerato". Morosini intende diventare (anche) un produttore di olio d’oliva, e per questo si è dedicato alla nuova impresa. Durante i lavori si è deciso di sistemare il sentiero che porta all’uliveto, "per garantire la sicurezza dei mezzi". Insomma, per Morosini "le proteste si basano su informazioni sbagliate o, forse, strumentali". Ma i residenti non ci stanno: "Sono lavori di sbancamento e deforestazione che danneggiano il paesaggio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?