Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

Muore al volante durante la gita con gli amici

Malore fatale in autostrada per Massimiliano Alessi. Inutili i soccorsi per il 48enne di Santarcangelo

Doveva essere un giorno di festa. La gita di Pasquetta a Pesaro, dove avrebbe trascorso una giornata a cavallo insieme ad alcuni amici. Ma a Pesaro Massimiliano Alessi non ci è mai arrivato. Mentre percorreva l’A14 si è accasciato al volante, a causa di un malore improvviso. Ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile: per Alessi, 48enne di Santarcangelo, purtroppo non c’è stato nulla di fare.

La tragedia si è consumata intorno alle 9,30 lungo l’autostrada tra Riccione e Cattolica. Alessi era al volante della sua macchina, una Jeep Renegade, diretto a Pesaro. Agganciato all’auto c’era il rimorchio con il suo cavallo. All’improvviso, mentre stava attraversando la galleria di Scacciano, il 48nne è stato colto dal malore che si è rivelato poi fatale. Alessi, con le poche forze rimaste, ha cercato di accostare l’auto e chiamare i soccorsi, ma dopo pochi istanti ha perso conoscenza e la macchina ha sbattutto contro un muretto laterale, prima di arrestare la sua corsa e finire nella corsia d’emergenza. Il primo a prestare soccorso al 48enne è stato un suo amico, Roberto. Anche lui stava andando a Pesaro, per partecipare alla stessa gita a cavallo, ha riconosciuto la macchina di Alessi e si è fermato intuendo che doveva essergli capitato qualcosa di grave. L’ha trovato privo di sensi, ha cercato di rianimarlo praticandogli il massaggio cardiaco. Sul posto poco dopo sono arrivati anche i sanitari del 118, ma per il 48enne di Santarcangelo non c’era più niente da fare. Sul luogo dell’incidente sono intervenuti anche gli agenti della polizia stradale e il personale di Autostrade. Ci sono stati alcuni rallentamenti sull’A14 in direzione sud, ma alle 11 la situazione era già tornata alla normalità. ll cavallo di Alessi è rimasto illeso nell’impatto.

La notizia della morte di Massimiliano ha fatto molto presto il giro di Santarcangelo, e non solo. Tanti lo conoscevano e avevano condiviso con lui l’amore per i cavalli. Una passione che aveva portato Alessi perfino sul set. Una ventina di anni fa lui e alcuni amici di Santarcangelo, Bellaria e San Mauro Pascoli avevano girato alcuni film western amatoriali (tra cui Giustizia all’alba) devolvendo l’incasso in beneficenza. Alessi, che lascia una figlia adolescente, da un po’ di tempo faceva parte anche dei volontari dell’associazione delle Giacche verdi. Il gruppo provinciale della valle del Rubicone lo ricorda come "un amico entrato da poco nel nostro gruppo, ma con un entusiasmo che faceva invidia ai veterani. Ti sei spento mentre andavi con il tuo cavallo a una gita con gli amici, e sicuramente indossavi quel giubbotto delle Giacche verdi che portavi con orgoglio. Noi ti ricorderemo per sempre come un ragazzo che portava il sorriso anche nei momenti più difficil. Un amico che ha sempre teso la mano a tutti. Ciao Massi, ci mancherai tantissimo".

Manuel Spadazzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?