Andrea “Polly” Pollice è titolare dell’azienda Alusonic Aluminium Instruments
Andrea “Polly” Pollice è titolare dell’azienda Alusonic Aluminium Instruments
Dalla piccola bottega artigianale di Misano Monte al palco dell’Ariston a Sanremo. I protagonisti in questo caso non sono cantanti, ma strumenti musicali prodotti da Andrea “Polly” Pollice, musicista e imprenditore che una decina di anni fa ha dato vita alla liuteria Alusonic Aluminium Instruments. Una produzione artigianale di nicchia che ha fatto il giro del mondo diventando inseparabile compagna di artisti internazionali e finendo per incontrare un pubblico di appassionati a...

Dalla piccola bottega artigianale di Misano Monte al palco dell’Ariston a Sanremo. I protagonisti in questo caso non sono cantanti, ma strumenti musicali prodotti da Andrea “Polly” Pollice, musicista e imprenditore che una decina di anni fa ha dato vita alla liuteria Alusonic Aluminium Instruments. Una produzione artigianale di nicchia che ha fatto il giro del mondo diventando inseparabile compagna di artisti internazionali e finendo per incontrare un pubblico di appassionati a Tokyo dove c’è un punto vendita che commercializza gli strumenti musicali di Alusonic.

Quando martedì prossimo si aprirà il sipario sul Festival della canzone italiana, nell’orchestra ci saranno anche gli strumenti di Andrea ‘Polly’ Pollice, soprannome con il quale è conosciuto da tutti.

"Tutto è iniziato tempo fa grazie a un amico in uno studio di registrazione di Roma. Un giorno suonavano anche Roberto Gallinelli, che è bassista, e Ruggero Brunetti, chitarrista. Quando hanno visto e provato i miei strumenti se ne sono innamorati". Gallinelli e Brunetti sono i musicisti ufficiali dell’orchestra che accompagnerà i cantanti al Festival di Sanremo.

"Stiamo parlando di due musicisti molto conosciuti e affermati. Gallinelli è il musicista che accompagna Laura Pausini, mentre Brunetti ha tante collaborazioni da Ron a Vecchioni e tanti altri".

Quel giorno nella sala di registrazione è scoccata la scintilla con gli strumenti prodotti da Pollice. In seguito, "mi hanno chiesto se mi sarebbe piaciuto partecipare con miei strumenti al Festival. Certo che sì, ho risposto, è stata una bella notizia. Soprattutto in un momento in cui il mondo della musica sta subendo pesantemente gli effetti dei divieti prodotti dalla pandemia. In altri Paesi c’è maggiore considerazione per il mondo dell’arte in generale rispetto all’Italia". Se non altro con la chiamata a Sanremo, arriva una iniezione di fiducia per risollevare il morale e guardare al futuro con maggiore ottimismo.

Accade così che una piccola realtà artigianale di Misano Monte mette un piede sul palco dell’Ariston dopo avere incontrato i sorrisi di artisti internazionali come "gli Skunk Anansie con i quali collaboro da tanti anni". Le chitarre di Pollice piacciono alla cantante Skin che ne ha volute tre, e in passato anche Gazzè ha suonato con quanto produce il piccolo laboratorio di Alusonic. Una lista che vede anche Dolcenera, Alpha Blondy e tanti altri artisti in giro per il mondo.

Andrea Oliva