Natale con i concerti, ma niente casette

La sindaca Angelini ha incontrato le categorie presentando il programma ereditato dalla commissaria. Più soldi per le luminarie

Natale con i concerti, ma niente casette

Natale con i concerti, ma niente casette

"Da lunedì saremo seduti al tavolo per cercare di implementare per quanto possibile il palinsesto natalizio che abbiamo trovato, cogliendo la collaborazione che categorie, comitati e cittadini stanno offrendo. Andremo avanti insieme". La sindaca Daniela Angelini ieri pomeriggio si è presentata davanti a una sala dove erano assiepate una sessantina di persone. Categorie, comitati e consorzi erano desiderosi di capire che Natale sarà e cosa potrà fare la giunta Angelini tornata in sella una manciata di giorni fa.

Note stonate. Il villaggio natalizio composto dalle casette non ci sarà. "Ad oggi non è stato fatto alcun bando pubblico per l’assegnazione delle casette e ormai i tempi tecnici non ci sono più – ha precisato la sindaca –. Tuttavia da lunedì ragioneremo con il consorzio del centro per capire se è possibile affidargli la gestione delle casette".

Radio Deejay. L’altra incognita è rappresentata dalla presenza della Radio. Per larga parte della riunione, sulla presenza della Radio nel palinsesto, come annunciato da Eleonora Bergamaschi, amministratore del Palas, si è glissato. "Per quanto abbiamo avuto modo di vedere – prosegue la sindaca – la presenza di Radio Deejay non è ancora chiusa". La parte dei concerti e della comunicazione era stata affidata dalla commissaria alla Palariccione con un importo di 200mila euro. La presenza della radio resta un punto interrogativo mentre la stessa sindaca ieri ha confermato i tre concerti. "Ci saranno il 26 e il 29 dicembre al palazzo dei congressi, poi avremo il concerto nella notte di San Silvestro, un appuntamento importante per i turisti che scelgono Riccione". Resta il tema del media kit, ovvero del materiale e del logo del Natale da far circolare tra le attività per arrivare ai clienti. Sul punto pare che bisognerà attendere una decina di giorni, cosa che ha fatto storcere il naso a più persone in platea.

Luminarie e allestimenti. Anche in questo caso la commissaria aveva previsto 200mila euro, lasciando l’onere di realizzare luci e allestimenti in tutta la città a Geat. In piazzale Roma ci sarà la pista di pattinaggio e il villaggio di Natale, mentre per le luci il budget era notevolmente inferiore a quanto speso in passato. "C’erano viali per i quali non erano previste luminarie – riprende la sindaca –. Andremo a implementare quella cifra per ampliare le aree degli allestimenti". Le determine della commissaria parlavano di un Natale sobrio, e il budget a disposizione ne è testimone. La giunta rientrata da pochi giorni ha margini limitati, ma già ieri da categorie e consorzi sono emerse idee e disponibilità a fare la propria parte.

Andrea Oliva