Il Nikka è stato chiuso a fine agosto (foto Migliorini)
Il Nikka è stato chiuso a fine agosto (foto Migliorini)

Riccione (Rimini), 8 gennaio 2019 - Dopo due pesanti chiusure imposte dalla questura in seguito a fatti legati allo spaccio e all'alcol a minori, il Nikka cambia pelle. Dal 25 gennaio, giorno della riapertura, “il piano terra sarà no-alcol per i minorenni”, mentre “l'ingresso al piano superiore sarà esclusivo per i maggiorenni”, dicono i gestori del locale ai confini con Fogliano.

“Vogliamo dare una nuova vita al Nikka. Già prima dei provvedimenti che ci hanno colpito durante le feste – spiegano i gestori della discoteca riccionese - avevamo posto le basi per la trasformazione del locale, con un cambio di direzione nell’operatività e nella gestione. E’ nostra intenzione lavorare con tranquillità senza più incappare in errori, anche se sono stati fatti sempre in buona fede”. Dal 25 gennaio il piano terra della discoteca sarà dedicato alle ragazze e ai ragazzi minorenni e “al bar si troveranno solamente bevande, cocktails e mixed analcolici. Non ci sarà anche la birra, se non in versione analcolica”.

L'accesso al piano superiore sarà consentito solo ai maggiorenni e si potrà entrare solamente mostrando il documento d’identità. In quest’area si potranno consumare alcolici, “ma sarà vietato uscire con i bicchieri dalla sala superiore”, così da tutelare ulteriormente i minori. “Siamo molto favorevoli a questa iniziativa del Nikka, con cui i gestori intendono avviare un nuovo corso ponendo ancora più attenzione alla sicurezza, alla qualità del personale e alla lotta al consumo di alcol da parte dei minorenni, una piaga sociale che va debellata”, dice Gianni Indino, presidente provinciale del Silb.