Nomina dei nuovi Segretari di Stato a San Marino, dibattito e polemiche nel Consiglio Grande e Generale

Il Consiglio grande e generale di San Marino ha nominato i nuovi segretari di Stato agli Interni e alla Sanità. Dibattito con polemiche e accuse da parte dell'opposizione. L'esecutivo mira a concludere la legislatura in anticipo con l'accordo di associazione con l'UE e l'equilibrio di bilancio. Venerdì visita ufficiale del ministro italiano del Lavoro.

In Consiglio grande e generale la nomina dei nuovi segretari di Stato agli Interni e alla Sanità, rispettivamente Gian Nicola Berti e Mariella Mularoni ha occupato i primi due giorni di seduta. Con un lungo dibattito (57 gli iscritti a intervenire) e non poche polemiche. L’opposizione attacca in particolare sulla legittimità del nuovo esecutivo con la maggioranza che rispedisce le accuse al mittente. Il segretario di Stato alle Finanze Marco Gatti precisa che la legislatura si concluderà comunque in anticipo una volta centrati gli obiettivi prefissati dal governo, in particolare accordo di associazione con l’Unione europea ed equilibrio di bilancio. E, intanto, venerdì il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali del governo italiano Marina Elvira Calderone sarà in visita ufficiale nella Repubblica di San Marino.