Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
23 giu 2022

Notte Rosa Rimini 2022, il piano della sicurezza delle forze dell’ordine

Oltre duecento divise schierate nei punti strategici. Stretta sui movida e locali, stazioni militarizzate

23 giu 2022
lorenzo muccioli
Cronaca
featured image
Controlli di sicurezza durante la Notte Rosa
featured image
Controlli di sicurezza durante la Notte Rosa

Rimini, 23 giugno 2022 - Quella in programma dall’1 al 3 luglio sarà la prima Notte Rosa senza limitazioni da due anni a questa parte. La Riviera si prepara a fare il pieno di visitatori. Questo significa un ritorno, dal punto di visita della sicurezza e dell’ordine pubblico, agli sforzi mesi in campi negli anni precedenti al Covid. Saranno, con ogni probabilità, quasi 200 le divise schierate a protezione della costa riminese, nelle strade, nelle piazze e sulle spiagge teatro di manifestazioni e concerti.

Leggi anche: Riviera romagnola, meta di Vip: ecco chi (e dove) ha fatto un salto al mare - Spiagge Romagna 2022: sport, animali e benessere. Tutte le novità della Riviera

Il piano operativo, valido non solo per la Notte Rosa ma anche per il resto della stagione estiva ormai entrata nel vivo, è stato messo a punto dal Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, presieduto dal prefetto Giuseppe Forlenza. Presenti all’incontro, svoltosi ieri mattina, il questore Rosanna Lavezzaro, i sindaci dei Comuni rivieraschi, i vertici provinciali delle forze dell’ordine e della Polizia locale. Il ‘grosso’ dei rinforzi messi a disposizione dal Viminale sarà in servizio dall’11 luglio, ma già da alcune settimane le forze dell’ordine hanno moltiplicato i loro sforzi e lo stesso si ripeterà durante il weekend rosa.

«Grazie ai rinforzi di polizia di stato, carabinieri e guardia di finanza – spiega la Prefettura in una nota – è stato messa a punto una attività che vedrà impegnati, anche con il supporto della polizia locale, specialmente nei weekend, centinaia di appartenenti alle forze dell’ordine nei punti più nevralgici per la prevenzione ed il contrasto di condotte illecite". Raddoppiata la "presenza dei militari nei pressi della stazione Rimini" con due diversi equipaggi, uno dei quali presidierà l’ingresso con possibilità di affiancare la Polfer anche all’interno della stazione in caso di necessità". Giro di vite anche alla stazione di Riccione "dove sarà impiegata l’unità cinofila della polizia locale". Il Reparto prevenzione crimine e le compagnie di intervento operativo dei carabinieri, aggiunge la Prefettura, "rafforzeranno l’impianto di sicurezza nei punti più nevralgici monitorando soprattutto i flussi di giovani che raggiungono le principali località (Rimini e Riccione in primis ) già a partire dal venerdì. A capitaneria di porto e Reparto aeronavale della Guardia di Finanza saranno affidati "i controlli in mare". Senza dimenticare, infine, la vigilanza privata e il coinvolgimento degli street tutor.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?