Quotidiano Nazionale logo
13 apr 2022

"Nuova cardiologia nonostante la Tosi"

"Il sindaco Tosi votò nel 2017 la soppressione del primariato di cardiologia, e altre situazioni che declassarono il Ceccarini. Oggi si fa paladina di iniziative che sono state prese dalla stessa Ausl Romagna e approvate dalla Regione, su cui lei non ha meriti". Va sul pesante il capogruppo del Pd Sabrina Vescovi, non avendo digerito l’uscita del primo cittadino che si era detto soddisfatto per l’arrivo di una unità complessa di Cardiologia al Ceccarini. La capogruppo dei dem torna al 9 gennaio del 2017 quando "la conferenza territoriale servizi socio sanitari approvò il piano che tolse al Ceccarini primari e prospettive. In quella sede votò a favore del piano anche Renata tosi senza eccepire nulla. Altri, ad esempio alice Parma, pur votando il piano complessivo misero i puntini sulle I chiedendo all’Ausl di impegnarsi, nel caso di Santarcangelo, per difendere la chirurgia senologica. La Tosi no". In altre parole, "i meriti oggi, non sono del sindaco. Anzi, in consiglio comunale è stato approvato un ordine del giorno che impegnava la giunta a portare a Riccione un Pronto soccorso pediatrico. Non solo oggi non c’è nulla di simile, ma n nessuna riunione con l’Ausl ci risulta abbia manifestato questa richiesta". Infine, "quanto fatto d questa amministrazione per il Ceccarini lo si vede nelle strade e nei marciapiedi di accesso alla struttura, nulla, sono gli stessi da tanti anni".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?