Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Oggi a Vergiano il funerale del centauro morto in Toscana Corteo degli amici in moto

Gli amici l’accoglieranno in moto per il suo ultimo viaggio. Verranno celebrati oggi alle 15, alla chiesa di Vergiano, i funerali di Bruno Chialastri, il 62enne riminese morto sabato mentre stava affrontando un sentiero con la sua moto da enduro. La tragedia è avvenuta a Badia Tedalda (in provincia di Arezzo), lungo una strada poderale tra Montelabreve e Ranco Spinoso. Chialastri è caduto dalla sua moto dopo aver centrato una catena lungo il percorso e ha perso i sensi. Gli amici hanno capito immediatamente la gravità dell’incidente. Uno di loro, Manlio Guerra, ha così tentato di rianimarlo praticando con il massaggio cardiaco in attesa dei soccorsi. Quando i sanitari sono arrivati sul posto, purtroppo non c’era più nulla da fare.

Oggi pomeriggio a Vergiano si svolgeranno i funerali, e Guerra e gli altri amici che condividevano con Bruno l’amore per l’enduro si presenteranno in moto alla chiesa. "Bruno era il nostro capogruppo, conosceva tutti i percorsi. Stentiamo ancora a credere che non sia più con noi". Originario di Roma, Chialastri si era trasferito a Rimini per amore. Lascia la moglie Nadia e i figli Nicolò e Lorenzo. Bruno lavorava come elettricista, aveva una piccola azienda ma da pochi mesi era andato in pensione. "Il giro al sabato – continua Guerra – era per noi un appuntamento irrinunciabile. E Bruno non vedeva l’ora di pensione per dedicarsi a questa e alle altre sue passioni". Dopo i i funerali, Chialastri sarà sepolto al cimitero di San Lorenzo monte. Guerra, Fabio Rossini, Gianni Cavalli e gli altri amici di moto lo ricorderanno tornando, appena sarà possibile, lì dov’è avvenuta la tragedia. "Rifaremo tutto il giro completo – dice Guerra – e lasceremo fiori e un ricordo dedicato a Bruno nel luogo dov’è avvenuto l’incidente".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?