Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
11 giu 2022

Ordina la pizza e fa arrestare il compagno violento

La donna ha chiamato il 112 con una scusa. L’uomo ha tentato di picchiarla anche in presenza dei poliziotti e poi ha aggredito uno di loro

11 giu 2022

La telefonata è arrivata mercoledì sera, verso mezzanotte e mezza. "Vorrei una pizza margherita, questo è l’indirizzo a cui consegnarla". Ma l’operatore della centrale operativa ha subito capito che la donna non aveva chiamata al 112 per errore: la sua era una vera e propria richiesta di aiuto. Così una volante della Polizia si è recata subito sul posto, a Bellariva, e ha trovato la donna terrorizzata alla porta, suo figlio quindicenne nascosto in camera di letto per la paura, e il compagno di lei, sul balcone, che fumava una sigaretta. Visibilmente ubriaco, alla vista delle divise l’uomo, un 51enne, ha ripreso a minacciare la compagna di morte e ha tentato di aggredirla nonostante la presenza degli agenti, che hanno faticato non poco a fermarlo. "Tu mi vuoi rovinare, te la faccio pagare, ti ammazzo...", ha urlato più volte contro la donna. Poi si è scagliato come una furia contro gli agenti, spintonanadoli e aggredendoli nel tentativo di liberarsi dalla loro presa e raggiungere la donna. Più volte ha cercato di colpire uno dei poliziotti, che nel frattempo hanno chiamato i rinforzi. L’uomo è stato arrestato dagli agenti per maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale.

La donna, una volta che il compagno violento è stato portato via in manette, ha poi trovato la forza di raccontato ai poliziotti il suo inferno. Lei e lui stavano insieme da oltre un anno, e da gennaio l’uomo si era trasferito a casa sua. I problemi erano cominciati da marzo quando lui, tornando a casa ubriaco, in un paio di occasioni si era scagliato contro di lei picchiandola e minacciandola. Per un periodo i due si erano separati, poi le l’aveva ripreso a casa e non aveva più avuto particolari problemi. Fino a mercoledì sera, quando è stata costretta a chiedere aiuto al 112 per fermare la sua furia.

Manuel Spadazzi

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?