Pierluigi Maria Rossi aveva 78 anni
Pierluigi Maria Rossi aveva 78 anni

Rimini, 21 luglio 2019 - Un attimo e la sua vita è finita. Forse una manovra sbagliata è alla base dell’incidente stradale nel quale ha perso la vita Pierluigi Maria Rossi, 78 anni e nato ai Rimini, ma da tempo residente a San Lazzaro di Savena. Docente emerito dell'Università di Bologna, era un notissimo vulganologo: è rimasto coinvolto in un investimento ieri mattina, a Rivazzurra.

Il gravissimo incidente si è verificato intorno alle 9.15 all’incrocio tra le vie regina Margherita e Messina. Il professore, che era a Rimini in vacanza, era in sella ad una bicicletta elettrica e stava procedendo in direzione sud, verso Riccione. All’improvviso, però, sulla sua traiettoria è piombato un furgone che trasportava alimenti freschi. Alla guida del camioncino un moldavo di trentadue anni. Stando alle prime ricostruzioni effettuate dalla Polizia municipale, il furgoncino che, era fermo sulla destra sul viale principale, avrebbe compiuto una manovra azzardata.

Ripartendo avrebbe compiuto un’inversione a U, andando a urtare Rossi che era in sella alla sua bici. Saranno i vigili urbani, con le loro perizie, ad accertare la veridicità delle prime testimonianze e l’esatta dinamica dell’incidente. Di certo si sa solo che il furgone ha centrato in pieno il vulcanologo in sella alla sua bici elettrica. L’impatto è stato devastante.

Pierluigi Maria Rossi è stato sbalzato dalla sua bicicletta ed è caduto rovinosamente a terra, battendo la testa. I primi testimoni si sono immediatamente accorti della gravità delle condizioni di Rossi ed hanno subito allertato i soccorsi. Sul posto sono accorsi i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, coi sanitari che hanno provveduto a stabilizzare il ferito per poi correre a sirene spiegate in pronto soccorso, all’Infermi di Rimini con il codice di massima gravità. Per più di due ore i sanitari hanno fatto l’impossibile per strappare l’anziano alla morte, ma ogni tentativo è risultato vano.

Il suo cuore non ha retto alle terribili lesioni riportate nell’incidente. Intanto in viale Regina Margherita, a causa dell’incidente il traffico ha subìto pesanti ripercussioni e per permettere i soccorsi ed effettuare i rilievi di rito si è dovuto procedere col senso unico alternato. L’autista del furgone è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso, come l’alcoltest e l’esame per capire se fosse alle guida sotto l’effetto di sostanze stupefacenti. Il furgone è stato anche posto immediatamente sotto sequestro. Il conducente dovrà adesso rispondere di omicidio stradale.

Professore ordinario di Vulcanologia dell'UniBo, è stato anche Presidente del Corso di Laurea in Scienze Geologiche e in Scienze Ambientali a Ravenna, direttore del Dipartimento di Scienze Mineralogiche e direttore del Dipartimento di Scienze della Terra Geologico Ambientali.  Autore di centinaia di pubblicazioni, era considerato un luminare della vulcanologia.