"Più controlli e regole chiare per i chiringuito"

"Servono regole e controlli sulla movida in spiaggia". Interviene così il senatore del M5s Marco Croatti nel dibattito avviato – su queste colonne – da Claudio Cecchetto, che aveva auspicato un "patto tra i chiringuito e le discoteche". Tema che ha fatto infuriare il Silb (il sindacato locali da ballo di Confcommercio), e per Croatti è necessario mettere regole e paletti precisi. "Presenterò a giorni – annuncia – un disegno di legge", elaborato su impulso dell’associazione nata dopo la strage di Corinaldo nel 2018. "La nostra spiaggia e i locali prossimi all’arenile – osserva il senatore – sono diventati discoteche all’aria aperta, senza la garanzia del rispetto di misure che regolano un divertimento sano e sicuro, che prevenga l’abuso di alcol e con personale che abbia una formazione idonea". Dito puntato sui chiringuito: "In questa situazione di incertezza, e in vista del periodo più delicato dell’estate, è necessario alzare il livello di attenzione con maggiori controlli e tolleranza zero verso quei gestori di chiringuito e locali che dovessero mettere in pericolo giovani e giovanissimi con comportamenti irresponsabili. Non vogliamo una stagione segnata da episodi gravi e violenti. Occorre agire affinché l’immagine della Riviera diventi quella di un luogo capace di regalare emozioni, divertente e sicuro per tutti".

a.g.c.