Da sinistra il ministro Sergio Costa, l'assessore Pazzaglia e il sindaco Spinelli
Da sinistra il ministro Sergio Costa, l'assessore Pazzaglia e il sindaco Spinelli

Rimini,  18 giugno 2019 - Plastica bandita nel comune di Coriano. E’ stata pubblicata ieri (17 giugno) l’ordinanza che dispone il divieto di commercializzazione e dell'uso di contenitori e stoviglie monouso non biodegradabili. Gli esercizi commerciali avranno il tempo per terminare le scorte in magazzino fino al primo gennaio 2020, dopo di che addio piatti, bicchieri, stoviglie e cannucce di plastica. Per il classico pic nic i supermercati, ad esempio, potranno vendere solo materiali biodegradabili. L'ordinanza non è limitata alla sola vendita, ma si estende anche ad organizzatori, associazioni, società, comitati, enti, in occasione di feste, eventi, sagre, cene conviviali, spettacoli e manifestazioni pubbliche di qualsiasi genere. Vale lo stesso metro di misura per le shopper. Potranno essere vendite solo quelle in materiale compostabile e biodegradabile. In caso di inosservanza, ai trasgressori verrà fatta una sanzione dai vigili che varierà da 25 a 500 euro.  “Con l'ordinanza, sulla scia delle recenti direttive europee finalizzate alla riduzione sensibile dell’uso della plastica monouso quale intervento essenziale per la salvaguardia ambientale – precisa il sindaco Domenica Spinelli -, intendiamo rendere Coriano 'Comune Plastic Free', ossia libero dalla plastica, nella consapevolezza che le istituzioni devono essere le prime a dare il buon esempio”.

La lotta alla plastica in mare negli hotel del riminese partirà invece dalla "cannuccia", protagonista indiscussa dell'iniziativa "Blu booking" di Info Alberghi, a favore di Fondazione Cetacea onlus. Tutti i 1.272 hotel della riviera riminese presenti sulla piattaforma di prenotazioni https://www.info-alberghi.com sono infatti invitati a compiere uno scambio "etico": una fornitura di cannucce di carta in sostituzione a un analogo quantitativo di cannucce di plastica monouso già presenti in hotel. Per ogni struttura ricettiva che accetterà le cannucce, Info Alberghi adotterà una tartaruga ospite alla Fondazione Cetacea Onlus di Riccione e la "donerà" come riconoscimento all'hotel aderente.