MARIO GRADARA
Cronaca

Pnrr, la terza rata "Siamo preoccupati per le incertezze, sette milioni in ballo"

L’assessore alla pianificazione del Comune, Roberta Frisoni solleva dubbi sui finanziamenti attesi per tre asili nido . La senatrice Mimma Spinelli (Fd’I): "Critica al governo inopportuna".

Pnrr, la terza rata  "Siamo preoccupati  per le incertezze,  sette milioni in ballo"

Pnrr, la terza rata "Siamo preoccupati per le incertezze, sette milioni in ballo"

di Mario Gradara

"Ritardi e incertezze sulla terza rata dei fondi Pnrr, oltre a pesare sul bilancio dello Stato, possono gettare ombre e preoccupazioni anche per gli enti locali nella prospettiva dei prossimi investimenti pianificati attraverso il Pnrr, soprattutto alla luce dell’ipotesi di una possibile rimodulazione dei finanziamenti richiesti". Il grido d’allarme viene dall’assessore alla pianificazione Roberta Frisoni. "Questo percorso a ostacoli stride con la corsa che Comuni e enti locali virtuosi hanno dovuto portare a termine per rispettare scadenze e obiettivi", aggiunge. I finanziamenti al momento ’a rischio’ per il capoluogo sono soprattutto quelli relativi all’edilizia scolastica. Oltre 7 milioni di euro, che riguardano tre asili nido - Pollicino, Girotondo, Peter Pan - per i quali gli appalti "sono in fase di aggiudicazione". Con risorse che al momento l’ente locale deve anticipare. "Rimini ha fatto il massimo – conclude Frisoni – ad oggi tutti i progetti sono stati banditi e aggiudicati nei termini richiesti, molte attività di progettazione sono in fase avanzata e alcuni lavori sono partiti o in partenza". "Io sono un’amministratrice e so quanto il proprio comune possa stare a cuore e so cosa significa amministrarlo – afferma la senatrice di Fratelli d’Italia Mimma Spinelli, ex sindaco di Coriano –. Per questo trovo inopportuna la critica che l’assessora Frisoni rivolge al Governo, dal momento che esso sta svolgendo le sue funzioni, coordinando l’azione dei ministeri competenti. Lo ha ben detto il ministro Fitto, quando ha spiegato che la Struttura di missione è pienamente operativa. Agli enti locali, specie se si tratta di capoluoghi come Rimini, non tornano affatto utili le polemiche: di certo tornerà utile l’azione di Governo, improntata sui fatti". Spinelli ricorda che dopo la Raccomandazione della Commissione Europea del 24 maggio, "prontamente l’Esecutivo italiano ha adattato la governance sul Pnrr alla composizione del Governo Meloni. Dal 26 aprile la nuova Struttura di missione è stata nominata e resa tempestivamente operativa. Siamo prontissimi e preparatissimi per le sfide che il Pnrr rappresenta in ambito di rivalutazione dell’intero territorio nazionale". Il totale dei finanziamenti che Rimini comune ha ottenuto dal Pnrr è 118 milioni. Tra gli interventi finanziati, il Parco del Mare sud (20 milioni, in fase di aggiudicazione), la piscina comunale (lavori al via a metà luglio, cofinanziamento Pnrr per 3,5 milioni, il resto risorse comunali), il centro servizi per il contrasto alle fragilità (lavori al via a luglio, 1,09 milioni), centro federale di danza sportiva (4 milioni, lavori assegnati, inizio opere nel 2024). Allargando il campo all’intera provincia sono ben 658 i progetti finanziati dai fondi del Pnrr, per un totale di 303.290.049 euro, dei quali circa un sesto, 48.371.512 con risorse dei bilanci comunali o di altre amministrazioni. Lo scorso 12 maggio in prefettura si è tenuto un incontro formativo rivolto agli operatori degli enti locali titolari di progetti finanziati del Pnrr. Obiettivo: agevolare la ’messa a terra’ dei fondi per gli interventi strategici per la ripresa e resilienza, come da intitolazione del Piano.