Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 giu 2022

Popolare Valconca, la svolta Ok alla fusione con Blu Banca

Morciano, l’istituto di credito entra in orbita laziale: i cda hanno dato il via libera all’operazione

24 giu 2022

Fumata bianca. La Banca Popolare Valconca entrerà nell’orbita della Banca Popolare del Lazio: il progetto per un’integrazione tra Blu Banca – controllata dall’istituto laziale – e la stessa Valconca è stato approvato dai consigli d’amministrazione coinvolti. Via libera alla fusione, dunque. L’offerta vincolante arrivata da Velletri era già stata accettata lo scorso maggio, va così completandosi l’iter. Dal punto di vista tecnico, si tratta di una fusione per incorporazione attraverso un’operazione di concambio: il rapporto, come precisato ieri in una nota, è di un’azione ordinaria Blu Banca di nuova emissione per 282 azioni ordinarie della Popolare Valconca in circolazione.

Il progetto di fusione e le situazioni patrimoniali di riferimento saranno depositati nelle sedi sociali delle banche coinvolte. Non solo: l’operazione sarà sottoposta al vaglio autorizzativo della Banca d’Italia, in modo che le assemblee dei soci di Blu Banca e della Popolare Valconca possano pronunciarsi una volta concluso il procedimentoautorizzativo in Banca d’Italia. Attraverso quest’operazione, la Popolare del Lazio e la Valconca "garantiranno maggiormente lo sviluppo delle attività economiche dei rispettivi territori di riferimento ed un’offerta consulenziale di maggiore spessore alla propria clientela". Tra gli obiettivi strategici della fusione c’è anche quello di "ottimizzare la copertura geografica del gruppo, ottenendo benefici in termini di efficienza, garantendo così un efficace presidio commerciale con strutture operative snelle". Ma anche quello di "costituire, nel medio-lungo termine, un veicolo idoneo all’aggregazione su scala locale più ampia". Apriranno nuove filiali e si vuole "rispondere efficacemente alle sfide del nuovo contesto competitivo, ulteriormente aggravato dalla crisi pandemica". Così come si intende "creare una significativa massa critica, incrementabile su base prospettica per effetto di future adesioni al progetto".

Giuseppe Catapano

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?