Prete da 70 anni: in cento a tavola per rendere omaggio a don Peppino

La messa nella ‘sua’ parrocchia di Serravalle, celebrata dal vescovo Turazzi, poi la grande festa

Prete da 70 anni: in cento a tavola  per rendere omaggio a don Peppino

Prete da 70 anni: in cento a tavola per rendere omaggio a don Peppino

La messa celebrata dal vescovo della diocesi di San Marino-Montefeltro Andrea Turazzi. Poi un grande pranzo con oltre cento parrocchiani seduti a tavola. Perché nessuno è voluto mancare nel giorno in cui monsignor Peppino Innocentini, da tutti conosciuto a San Marino semplicemente come don Peppino, ha festeggiato i suoi 70 anni di sacerdozio. Tutti trascorsi nella parrocchia Sant’Andrea Apostolo a Serravalle. Dove è arrivato, giovanissimo, nel lontano 1953, appena consacrato sacerdote nel Duomo di Rimini da monsignor Negrin, vescovo di Ravenna. Prima come cappellano, al fianco del parroco don Tullio Gabellini, per poi nel 1963 diventarne parroco lui stesso. Una vita spesa per gli altri. A don Peppino non sono mancati mai entusiasmo e buone idee. Appena arrivato sul Titano contribuisce alla nascita della società sportiva Juvenes. "Tra le prime iniziative e attività messe in campo dal giovane e dinamico prete – ricordano dalla società che a inizio anno ha festeggiato i 70 anni di attività – decide di fondare la Juvenes, dal latino ‘giovani’, nome scelto da Carlo Franciosi. Don Peppino riunisce attorno a sé i primi collaboratori per partire e programmare le attività sportive con le storiche discipline del calcio, ciclismo e tennistavolo. Lo scopo era quello di avvicinare tanti giovani allo sport". Nel corso degli anni le attività sportive si moltiplicano. Dall’aeromodellismo alla pesca, ma anche tiro a volo, basket, pallavolo, atletica, corse campestri e biliardo con migliaia di giovani che indossano la maglia della Juvenes".

Sono tanti i ricordi legati a don Peppino da parte di tutti i ragazzi e delle famiglie che negli anni hanno frequentato la colonia de La Verna, dal 1965 fino ad oggi. Durante i suoi anni di servizio ha incontrato Papa Giovanni Paolo II quando nell’agosto del ‘82 salì in visita in Repubblica e Papa Benedetto XVI nel 2011. Un pezzo di storia di San Marino. Una storia che i cittadini del Castello di Serravalle non dimenticano, ma non solo loro. Così, la comunità e l’attuale parroco della chiesa di Sant’Andrea Apostolo, don Pierluigi Bondioni, hanno deciso di organizzare domenica scorsa una giornata speciale per don Peppino che tra qualche settimana, esattamente il prossimo 14 luglio, soffierà su 94 candeline. A celebrare il giorno speciale dello storico parroco di Serravalle, nella chiesa di Sant’Andrea, c’era anche un parrocchiano speciale: il Capitano Reggente, Alessandro Scarano.

Donatella Filippi