Daniele Cappello Riguzzi, modenese di nascita ma riccionese di adozione

Riccione, 9 novembre 2018 - I suoi profumi hanno girato il mondo, così ha deciso di spingersi ancora più lontano e di esplorare l’ultima frontiera, quella dello spazio. Daniele Cappello Riguzzi, detto Riguz, è modenese di nascita ma riccionese di adozione.

«Sognavo di vivere a Riccione fin da quando ci venivo a 6 anni, e da cinque mi sono trasferito qui». Lo ha fatto portandosi con sé le memorie, i ricordi da bambino e le tradizioni che pervadono la vita di tutti perché Riguzzi non produce profumi con nomi altisonanti o richiami a qualche località. Le sue essenze sono legate ai ricordi, odori che sprigionano la memoria olfattiva, questa è l’essenza di Terra Moderna55, a cui ha dato vita Riguzzi.

«Quando sono tornato a Riccione per restarci, sono stato pervaso da un odore che mi ricordava le turiste straniere abbronzate rosso peperone, e l’estate. In quel momento è nato Azzurro Adriatico in cui ho riportato le note olfattiva della marina, il ricordo dell’olio solare Coppertone con la nota della mandorla e del cocco, aggiungendovi anche una parte di conifere, in memoria delle essenze che vi sono a ridosso del mare».

A Modena ha ricevuto di recente dal sindaco Muzzarelli la Bonissima, una statuetta che viene data come riconoscimento a chi diviene ambasciatore del territorio nel mondo. Questo per avere prodotto essenze tra cui quella che ricorda l’aceto balsamico. Anche Vanity fair ha dedicato spazio a Terra Moderna 55, il consorzio fondato da Riguzzi per portare le note olfattive di queste terre nel mondo.

Dopo avere varcato gli orizzonti, domani una delle sue essenze potrebbe arrivare ai limiti dell’atmosfera. «Vorrei portare Azzurro Adriatico alle soglie dello spazio attraverso un pallone sonda. In questo modo l’essenza arriverebbe a 39.900 metri di altezza, poi ricadrebbe a terra e sarebbe recuperata attraverso il gps». Tutto questo Riguzzi vorrebbe farlo a Riccione.

«Ho presentato il progetto all’assessore al turismo Stefano Caldari. I costi non sono affatto proibitivi e gli sponsor non mancherebbero. Sarebbe bello se a fregiarsi del primo profumo nello spazio fosse questa città, in cui ho deciso di vivere».

Dopo avere prodotto essenze per Vasco Rossi e Andrea Agnelli, Cappello Riguzzi guarda in alto per portare la riviera nello spazio. Oltre alla valenza comunicativa dell’impresa, si potrebbero anche «studiare gli effetti sul profumo dell’ambiente a un passo dallo spazio».