Quindici liste, quindici giorni di campagna elettorale e protocolli sanitari rigorosi. San Marino si prepara a tornare alle urne per le elezioni delle Giunte di Castello. Si voterà il prossimo 29 novembre e nei giorni scorsi è avvenuta la consegna delle liste all’Ufficio elettorale dello Stato Civile. L’ultima parola, poi, su liste e candidati arriverà martedì della prossima settimana, dopo il via libera in termini di ammissibilità della Commissione elettorale. Una volta stabilito se...

Quindici liste, quindici giorni di campagna elettorale e protocolli sanitari rigorosi. San Marino si prepara a tornare alle urne per le elezioni delle Giunte di Castello. Si voterà il prossimo 29 novembre e nei giorni scorsi è avvenuta la consegna delle liste all’Ufficio elettorale dello Stato Civile. L’ultima parola, poi, su liste e candidati arriverà martedì della prossima settimana, dopo il via libera in termini di ammissibilità della Commissione elettorale. Una volta stabilito se tutto rispetta i requisiti stabiliti dalla legge, si potrà correre ufficialmente verso il voto. Per la prima volta, dopo l’entrata in vigore della legge sulle Giunte voterà anche chi risiede in Repubblica da almeno dieci anni. Le operazioni di voto del 29 novembre, ma anche i 15 giorni previsti per la campagna elettorale dovranno svolgersi rispettando i protocolli sanitari previsti. Ma torniamo alle liste.

Per il Castello di Città sono tre i candidati pronti a sfidarsi. Si ricandida il Capitano uscente Tomaso Rossini che se la vedrà con altri due ‘concorrenti’: Simona Capicchioni e Daniele Volpini. Tre liste, e quindi tre candidati, anche per il Castello di Serravalle. Anche qui si ricandiderà il Capitano uscente Vittorio Brigliadori.

La sua lista se la vedrà con quelle che vedono candidati a Capitano di Castello, Giovanni Ragini e Roberto Ercolani. Meno liste, ma di certo non mancherà la competizione a Chiesanuova dove il Capitano uscente Marino Rosti competerà a suon di voti con Fabio Mazza e la sua lista. Corsa a due anche nel Castello di Fiorentino dove hanno proposto la loro candidatura Claudio Mancini e Nicoletta Canini. Un unico candidato, invece, per chiudere il conto nei nove Castelli, a Borgo Maggiore, Acquaviva, Domagnano, Faetano e Montegiardino. A Borgo Maggiore la candidata per ricoprire l’incarico di Capitano di Castello è Barbara Bollini, mentre ad Acquaviva correrà in solitaria Enzo Semprini.

A Montegiardino ha deciso di ricandidarsi il Capitano uscente Giacomo Rinadi. Una sola lista anche nel Castello di Domagnano con il candidato Marcello Andreani a correre in solitaria. Proprio come a Faetano. Qui Giorgio Moroni è il titolare dell’unica lista in corsa.

"Abbiamo fatto partire il tavolo di lavoro che parte con grande anticipo – spiega il segretario agli Interni, Elena Tonnini dopo la prima riunione del gruppo di lavoro attivato per le elezioni – per non farci trovare impreparati e gestire questo compito con la massima discrezione e puntualità".