Sergio Rabini e Alessandra Bruschi durante la conferenza stampa dell’Iss
Sergio Rabini e Alessandra Bruschi durante la conferenza stampa dell’Iss
Continuano a calare contagi e ricoveri, sale il numero dei vaccinati e l’Istituto per la sicurezza sociale è pronto a chiudere il reparto Covid dell’ospedale di Stato. E, in più "la Terapia Intensiva la prossima settimana – spiega il direttore sanitario dell’Iss, Sergio Rabini – verrà sanificata e quindi lasceremo l’area Covid nella Terapia Intensiva e i pazienti non Covid potranno tornare nella semi intensiva. E, molto probabilmente dalla prossima settimana, se i numeri resteranno questi,...

Continuano a calare contagi e ricoveri, sale il numero dei vaccinati e l’Istituto per la sicurezza sociale è pronto a chiudere il reparto Covid dell’ospedale di Stato. E, in più "la Terapia Intensiva la prossima settimana – spiega il direttore sanitario dell’Iss, Sergio Rabini – verrà sanificata e quindi lasceremo l’area Covid nella Terapia Intensiva e i pazienti non Covid potranno tornare nella semi intensiva. E, molto probabilmente dalla prossima settimana, se i numeri resteranno questi, anche l’area di isolamento Covid verrà chiusa". Buone notizie che arrivano grazie alla rapida discesa dei numeri legati alla pandemia. Nelle ultime 24 ore a San Marino è stato registrato un solo nuovo caso di coronavirus e 11 guariti. Il numero totale di persone contagiate individuate dall’inizio della pandemia è di 5.059 di cui: 72 positivi (età media 45 anni), 90 decessi e 4.897 guarigioni. Sono 62 le persone positive al virus Sars-Cov2 in isolamento al proprio domicilio e 60.733 i tamponi totali effettuati. Sono 71 le persone in quarantena domiciliare. Tra le persone positive al nuovo coronavirus, 10 sono ricoverate all’ospedale di Stato. Di queste, 6 si trovano nelle stanze di isolamento e 4 in Terapia Intensiva.

Ma le buone notizie sul Titano non sono finite. "Colore del Grano e Casale La Fiorina riapriranno le porte – spiega Rabini – ai familiari dal 3 maggio, ovviamente ancora parzialmente. Sarà consentito l’ingresso a un solo familiare in orari stabiliti. L’accesso sarà consentito, ai non vaccinati, con tampone antigenico. Dal 3 maggio sarà riattivato anche il servizio diurno per disabili". Il totale delle vaccinazioni effettuate dall’inizio della campagna fino alle giornata di martedì è di 27.752 di cui 19.091 persone vaccinate con la prima dose e 8.661 con anche la seconda dose. Il 53% dei vaccinati sono femmine e il 47% maschi. Il 27 aprile sono state vaccinate 857 persone, tutte con la prima dose. "È importante rilevare – spiega il direttore generale dell’Iss, Alessandra Bruschi – come nell’ultimo mese i casi positivi settimanali siano scesi più del 90%. Per quanto riguarda la vaccinazione, la campagna procede intensamente. In questa settimana ci eravamo dati come obiettivo di completare la campagna massiva vaccinale perché dal 4 maggio inizieremo con le seconde dosi. Nell’ultima settimana c’è stata una ripresa delle prenotazioni e ora siamo pieni per l’intera settimana. Se giorni fa dicevamo che all’appello mancavano 9.000 persone vaccinabili, ora sono 6.500".