Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
27 apr 2022

"Riccardo è volato giù dalla palazzina"

La Procura indaga sul decesso del 23enne trovato senza vita a Coriano: l’ipotesi più probabile è quella della caduta

27 apr 2022
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Coriano e del nucleo operativo di Riccione
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Coriano e del nucleo operativo di Riccione
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Coriano e del nucleo operativo di Riccione
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Coriano e del nucleo operativo di Riccione
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Coriano e del nucleo operativo di Riccione
Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Coriano e del nucleo operativo di Riccione

Sarà l’autopsia a far luce sulla morte di Riccardo Eusebi, il 23enne trovato morto lunedì pomeriggio nel prato davanti ad una palazzina in costruzione, a ridosso del centro storico di Coriano. Una tragedia arrivata come un fulmine a ciel sereno, poche ore dopo la fine delle celebrazioni per il giorno della Liberazione. Sulla vicenda indaga ora la Procura di Rimini, che ha aperto un fascicolo. Le indagini sono affidate ai carabinieri della compagnia di Riccione, che sono accorsi sul posto dopo che un residente aveva dato l’allarme.

Gli inquirenti non escludono nessuna pista, anche se al momento l’ipotesi più accreditata pare essere quella dell’incidente. Il corpo del giovane presentava infatti un grave trauma al rachide cervicale, che potrebbe essere compatibile con una caduta dai piani rialzati della palazzina: un cantiere situato in via Circonvallazione, a poche centinaia di metri dal centro storico corianese, che versa da anni in stato di abbandono e cinto da una recinzione che può essere facilmente scavalcata. La pavimentazione inoltre era particolarmente scivolosa a causa della pioggia e questo potrebbe aver influito sulla perdita di equilibrio da parte del ragazzo. Sul posto sono state ritrovate anche diverse bottiglie di alcolici. Non è nemmeno da escludere che il ragazzo possa essere stato colpito da un malore improvviso. Stando ai primi rilievi, nessun altro si sarebbe trovato insieme a Riccardo nell’immobile in costruzione al momento del decesso. Il sostituto procuratore Luca Bertuzzi, che coordina l’inchiesta, oggi affiderà l’incarico al medico legale che si occuperà di svolgere l’autopsia sul corpo del 23enne. Autopsia dalla quale potrebbero arrivare delle risposte sugli ultimi minuti di vita di Eusebi.

Da quanto si apprende, il ragazzo si era allontanato da casa sabato scorso, e da allora nessuno aveva avuto più sue notizie. A dare l’allarme è stata una persona che abita nella zona, dopo aver visto qualcosa di strano che spuntava tra l’erba del cantiere. I primi ad accorrere sul posto sono stati i sanitari del 118, ma a quel punto per il 23enne non c’era già più nulla da fare. I medici non hanno potuto far altro che constatare il decesso. In via Circonvallazione a quel punto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Coriano, raggiunti poco dopo dai colleghi della scientifica nonché dal nucleo operativo della compagnia di Riccione.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?