08-08-2020 Rimini - serata al Biblos con controlli Carabinieri e chiusura per mancanza obbligo distanziamento sociale
08-08-2020 Rimini - serata al Biblos con controlli Carabinieri e chiusura per mancanza obbligo distanziamento sociale

Riccione, 10 agosto 2020  - "Correte, stanno lanciando pietre e saltando su una macchina della polizia". I carabinieri si sono precipitati sul posto a sirene spiegate, ma quando sono arrivati in piazzale Ceccarini dei giovani vandali non c’era più traccia. C’erano, in compenso, i ’segni’ dei loro folli gesti. La chiamata è arrivata alle 4. Un gruppo di ragazzi, una decina almeno stando alle segnalazioni, si stava ‘divertendo a lanciare pietre contro alcuni cartelli stradali. Poco più in là altri giovani stavano saltando sopra il cofano della macchina della polizia, parcheggiata sempre in piazzale Ceccarini. L’auto ha riportato varie ammaccature. Quando i carabinieri sono arrivati dei vandali purtroppo non c’era già più alcuna traccia.
 

Un’ora prima dell’episodio avvenuto in piazzale Ceccarini, intorno alle 3, un altro gruppo di giovani aveva dato fuoco a un ombrellone al bagno 122 di Riccione. I militari, impegnati insieme ai vigili a pattugliare la spiaggia (anche con la speciale Jeep Wrangler allestita per i carabinieri) sono accorsi in breve tempo e hanno subito l’incendio. Anche in questo caso nessuna traccia degli autori.

Durante la lunga notte sono stati numerosi i controlli dei militari della compagnia di Riccione su tutto il territorio. Controlli svolti con l’aiuto dell’elicottero del nucleo operativo di Forlì, che per tutta la serata ha sorvolato Riccione, Misano e Cattolica. Una trentina i militari impegnati nell’attività, che è stata rafforzata per tutto il fine settimana della Notte Rosa e si è concentrata nelle zone più frequentate e nelle discoteche. Durante i controlli il Byblos è stato sanzionato e chiuso per 5 giorni. 
 

I controlli dei carabinieri, sabato notte, non hanno risparmiato neanche piazzale Massaua a Riccione, da dove partono ogni sera i bus che portano i ragazzi neIle discoteche in collina. Ma stavolta la situazione, nonostante il notevole afflusso, non ha creato particolari problemi.