"Ridiamo ossigeno alle famiglie"

Il problema dell’aumento dei tassi sui mutui preoccupa le assoconsumatori che hanno incontrato il governo

"Ridiamo ossigeno alle famiglie"

"Ridiamo ossigeno alle famiglie"

Mutui alle stelle, il Titano cerca soluzioni. Il segretario di Stato alle Finanze Marco Gatti ieri mattina ha convocato a Palazzo Begni i rappresentanti di associazione bancaria sammarinese e delle associazioni dei Consumatori, per affrontare il tema del violento aumento dei tassi sui mutui, un problema generalizzato originato dall’instabilità della situazione mondiale che ha tolto tranquillità e ossigeno anche alle famiglie sammarinesi. Nel corso dell’incontro "sono emerse – riferiscono dalla segreteria di Stato – totale disponibilità e volontà da parte di tutti a lavorare velocemente per trovare le soluzioni a una situazione complessa attraverso la valutazione e l’analisi di singoli casi concreti segnalati, intervenendo su quelli più eclatanti, là dove emergono difficoltà oggettive importanti per scongiurare famiglie in stato di povertà". Da un lato quindi "stabilire un dialogo costante tra associazioni e istituti, dall’altro costruire un perimetro, un ambito di intervento circostanziato all’interno del quale le banche possano intervenire attuando operazioni e introducendo strumenti puntuali che possibilmente non vadano a comprometterne il patrimonio di vigilanza".

Sono le indicazioni che il Segretario Gatti ha lasciato ad Abs, Asdico e Ucs al termine dell’incontro. "Sono argomenti complessi quelli legati alle politiche monetarie – dicono da Unione consumatori sammarinesi che il problema negli ultimi mesi lo ha sollevato in più occasioni – che tuttavia hanno forte attinenza con la vita delle persone che si trovano a dover fare i conti con soldi che spesso non hanno perché gli oneri a cui dovere far fronte sono aumentati vertiginosamente. Rapidissimi sono stati i rialzi dei mutui a causa della politica del rigore. È questa la ragione per cui da gennaio chiediamo soluzioni adeguate a dare sollievo a chi rischia di non farcela più".

Da gennaio ad oggi, "a dire il vero dallo scorso anno – sottolinea l’assoconsumatori – le rate dei mutui hanno subito aumenti per alcuni insostenibili. Se non è dato sapere se la corsa dei tassi continuerà o meno, ai sammarinesi serve la certezza che tante situazioni non sfuggano di mano. Il fenomeno dell’erosione del risparmio, che ha colpito anche San Marino, va arrestato il prima possibile".