Rimini, 13 aprile 2018 – E’ ingiusto pretendere l’Iva sulla tassa dei rifiuti. Lo ha stabilito una sentenza del tribunale di Rimini che ha condannato Hera a rimborsare 86 riminesi (con interessi e spese) che si erano rivolti all’avvocato Enrico Gorini per la loro battaglia. Non si può applicare l’Iva sulle tariffe dello smaltimento rifiuti (TIA 1 e TIA 2). Erano state impugnate le bollette dal 2010 al 2013.