Rissa con bastonate alla Notte Rosa: diversi arresti a Rimini

Pugni e lancio di new jersey all'alba all'altezza della rotonda di piazzale Toscanini. Anche gomitate e calci a poliziotti: Volanti in azione anche a Riccione

Rimini, 6 luglio 2024 – Arresti, denunce, gomitate e calci ai poliziotti. E poi una rissa senza esclusione di colpi, con tanto di bastonate e lancio di new jersey. Per il bilancio finale bisognerà aspettare la prossima settimana, ma intanto la Notte Rosa, nella sua prima serata (quella di venerdì), ha fatto registrare più di un problema per le forze dell'ordine riminesi.

Il primo arresto è scattato attorno alle 22. Le Volanti, durante un controllo, hanno fermato un'auto con a bordo cinque persone, tra cui un cittadino croato, che ha mostrato agli agenti una carta di identità che ha subito destato qualche perplessità tra le divise. Da un controllo più approfondito, è emerso che il documento era falso. Per questo motivo, l'uomo è stato dichiarato in arresto.

Pugni e lancio di new jersey all'alba all'altezza della rotonda di piazzale Toscanini (Petrangeli)
Pugni e lancio di new jersey all'alba all'altezza della rotonda di piazzale Toscanini (Petrangeli)

Altro arresto a Riccione, dove i carabinieri hanno pizzicato un pluripregiudicato con addosso un coltello. Mentre a Rimini, i poliziotti sono accorsi verso le 23.30 in piazzale Fellini, dov'era in corso il maxi concerto con Blanco, Gaia e gli altri grandi ospiti della Notte Rosa. Tra la folla che ballava e cantava, anche uno straniero parecchio su di giri a causa dell'alcol, che non la smetteva più di importunare i presenti. Il giovane è stato fermato dagli agenti per essere identificato: ha perso la testa e ha colpito un poliziotto con un calcio e una gomitata.

Infine è stato immobilizzato e condotto in Questura prima di essere sottoposto, ieri mattina, al processo per direttissima. Una rissa è invece andata in scena all'alba di oggi all'altezza della rotonda di piazzale Toscanini. Qui si sono affrontati due gruppetti di giovanissimi, anche se al momento non è stato possibile accertare con precisione i motivi che hanno scatenato il parapiglia. Sta di fatto che i ragazzini se le sono date di santa ragione, colpendosi con un bastone, prendendo i new jersey dalla strada e lanciandoseli addosso. Il tutto davanti agli occhi sbigottiti di molte persone. All'arrivo delle pattuglie della polizia di Stato, si è scatenato il fuggi fuggi generale. Due dei partecipanti alla rissa sono stati denunciati. Ma il filmato dell'episodio, immediatamente rimbalzato sui social, è al vaglio della Questura.