Riccione dà il via ai mercatini che d’estate animano il centro della città. Il primo a partire, lunedì prossimo in viale Cilea e piazzetta dei Giardini dell’Alba, sarà Giardini dell’arte che, come annunciato dal Comune, sarà riservato "agli hobbisti con esposizione e vendita di opere dell’’ingegno, pezzi unici ed irripetibili". All’iniziativa parteciperanno venti espositori che per le bancarelle potranno complessivamente usufruire di una superficie di circa 130 metri quadrati.

Giardini dell’arte si terrà per quattordici giornate, tutti i lunedì fino al 28 settembre, tenendo compagnia per tutta l’estate. Ora si attende che l’amministrazione comunale deliberi l’apertura degli altri mercatini.

Da capire se e dove verranno recuperate le bancarelle di viale Nievo, a due passi da viale Ceccarini, dove gli spazi fino all’anno scorso dedicati agli artigiani, sono stati riservati come dehor ai pubblici esercizi di quel vialetto. Attesa anche la partenza dei mercatino di viale Tasso, fissata per martedì 30 giugno, di viale Gramsci e di Riccione Paese.

ni.co.