Quotidiano Nazionale logo
12 apr 2022

"Salviamo il reparto di pediatria"

Libera lancia una raccolta firme on line mettendo in fila i disservizi e le carenze riscontrate negli ultimi anni

Eva Guidi e Luca Boschi di Libera ieri hanno presentato l’iniziativa
Eva Guidi e Luca Boschi di Libera ieri hanno presentato l’iniziativa
Eva Guidi e Luca Boschi di Libera ieri hanno presentato l’iniziativa

"Salviamo il reparto di pediatria". E con questo proposito Libera ha lanciato una raccolta firme. "La salute e la tutela delle fasce più deboli – dicono dal partito di minoranza – è una priorità a cui un paese come la Repubblica di San Marino non può rinunciare per nessun motivo al mondo". Libera va all’attacco elencando tutto quello che non funziona nel reparto dell’ospedale di Stato. "Si è optato – si legge nelle motivazioni che lanciano la petizione on line – per la chiusura del reparto di degenza della pediatria con la conseguenza di dover inserire i bambini in reparti predisposti alla degenza di un’utenza adulta o ‘dirottare’ i più piccoli in ospedali del circondario".

Nonostante "un fabbisogno che prevede una dotazione organica di 17 unità, allo stato attuale – denuncia il partito di minoranza – gli infermieri in servizio sono ben al di sotto di tale numero e, con questa ulteriore riduzione di tre unità, il disservizio alle famiglie sammarinesi diventa giocoforza inevitabile. Lo svilimento dei diritti del bambino che ritorna ad essere gestito come un ‘piccolo adulto’, ignorando le linee di indirizzo dell’Organizzazione mondiale della Sanità sull’importanza della prevenzione specifica nei minorenni, porta inevitabilmente il servizio di pediatria a perdere la fiducia guadagnata nel tempo tra le tante famiglie sammarinesi".

Da qui l’idea di una raccolta firme alla quale è possibile aderire ‘passando’ dalla pagina Facebook del movimento politico. "Sono tante le segnalazioni e le richieste dì chiarimenti da parte dì cittadini ed addetti ai lavori preoccupati per la situazione – scrivono dal partito di opposizione – Perché tutto ciò non è assolutamente più tollerabile, considerando che sono passati più di due anni dallo scoppio della pandemia e ancora la governance dell’Istituto per la sicurezza sociale non ha saputo sopperire alle evidenti carenze gestionali e organizzative". Con questa petizione Libera chiede alla segreteria di Stato alla Sanità "un impegno – si legge tra le motivazioni che accompagnano la petizione – affinché il servizio dì pediatria sul nostro territorio venga salvaguardato per fornire un servizio pubblico da sempre d’eccellenza per la Repubblica dì San Marino".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?