Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
8 giu 2022

San Marino mette Ordine tra gli infermieri

Pubblicati i 41 articoli dello statuto nel qualche vengono anche sanciti i criteri di iscrizione all’albo

8 giu 2022
Il segretario di Stato alla Sanità di San Marino, Roberto Ciavatta
Il segretario di Stato alla Sanità di San Marino, Roberto Ciavatta
Il segretario di Stato alla Sanità di San Marino, Roberto Ciavatta
Il segretario di Stato alla Sanità di San Marino, Roberto Ciavatta
Il segretario di Stato alla Sanità di San Marino, Roberto Ciavatta
Il segretario di Stato alla Sanità di San Marino, Roberto Ciavatta

Ora anche la Repubblica di San Marino ha il suo ordine professionale degli infermieri e degli infermieri pediatrici. Qualche settimana fa l’annuncio era già stato dato dai segretari di Stato, Roberto Ciavatta e Massimo Andrea Ugolini, per celebrare in maniera significativa la Giornata internazionale dell’infermiere. Con la pubblicazione ufficiale dello Statuto, avvenuta ieri mattina, è stato costituito ufficialmente l’Ordine. "Lo strumento giuridico – spiegano dalla segreteria di Stato alla Sanità – oltre a dare dignità deontologica a una professione quanto mai decisiva nella lotta alla pandemia e nel funzionamento dei sistemi ospedalieri, permetterà l’iscrizione a tutti i diplomati o laureati nella qualità di infermiere o di infermiere pediatrico sulla base di titolo di studio abilitante riconosciuto dall’ordinamento sammarinese di accrescere le proprie competenze, potendo iscriversi a tutti i corsi specialistici attivi nella vicina Italia".

Nello Statuto, composto da quarantuno articoli, vengono così sanciti i requisiti d’iscrizione all’albo, i diritti e doveri di chi pratica la professione in territorio sammarinese, la creazione del Registro infermieri non residenti, gli organi di cui l’Ordine sarà costituito, competenze e poteri, prevedendo l’istituzione di un’assemblea, un presidente, il consiglio e il collegio dei revisori dei conti.

Un deciso passo avanti per la Repubblica di San Marino che "con colpevole ritardo – non ha nessuna intenzione di nasconderlo il Segretario di Stato alla Sanità, Ciavatta – fornisce dignità e prospettiva a questa fondamentale professione. L’impegno di questo governo nel valorizzare questo mestiere è evidente negli atti realizzati, a partire dalla stabilizzazione delle figure professionali all’interno dell’Istituto per la sicurezza sociale degli anni 2020 e 2021 oltre che ai numerosi incontri con l’Università di San Marino e i vicini atenei italiani per creare in Repubblica nuovi percorsi formativi e per reclutare nuove risorse per il nostro sistema sanitario".

Evidentemente soddisfatto il vice presidente dell’associazione infermieristica sammarinese, Andrea Ugolini.

"Si è portato a compimento un grande lavoro iniziato alcuni anni addietro – spiega – e che ha avuto un’accelerata grazie a questa Segreteria e a questo governo. Con questo strumento giuridico si potranno riaprire le porte per una formazione continua sia dentro che fuori il nostro territorio, formazione che è sempre più la pietra miliare su cui si basa la nostra professione".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?