La presidente del Senato Casellati in visita a San Patrignano con il Premio Campiello
La presidente del Senato Casellati in visita a San Patrignano con il Premio Campiello

Rimini, 11 luglio 2019 - Per la prima volta i cinque finalisti della 57esima edizione del premio Campiello sono stati ospiti della comunità, all’interno dell’iniziativa ‘Il Campiello per San Patrignano’.

I giovani della comunità hanno potuto conoscere gli autori e le loro opere, selezionate lo scorso 31 maggio a Padova: Giulio Cavalli, «Carnaio» (Fandango), Paolo Colagrande, «La vita dispari» (Einaudi), Laura Pariani, «Il gioco di Santa Oca» (La nave di Teseo), Francesco Pecoraro, «Lo stradone» (Ponte alle Grazie) e Andrea Tarabbia, «Madrigale senza suono» (Bollati Boringhieri).

false

Ospite d’eccezione dell’incontro è il Presidente del Senato: Maria Elisabetta Alberti Casellati che ha regalato la campanella che si suona nell’aula di palazzo Madama. «Ritengo che la cultura, oggi, quello che il Premio Campiello costituisce sia il valore aggiunto del nostro Paese. Per noi la cultura è il petrolio, noi non abbiamo materie prime ma un’inestimabile patrimonio artistico culturale, abbiamo delle eccellenze. Tantissime. L’Italia credo che vanti nel mondo eccellenze in tutte le articolazioni del sapere e qui abbiamo un esempio plastico di questa realtà. Ritengo un grande privilegio poter visitare questa struttura perché io considero questa l’Italia migliore. Si parla tante volte, sui giornali, di problemi e disagi. Qui si applica veramente il principio di sussidiarietà. Queste realtà ci fanno vedere il bello del nostro Paese. E’ un bell’esempio di come si può guardare in maniera diversa alle difficoltà della vita e programmare con fiducia il nostro futuro».

All’evento erano presenti anche: Letizia Moratti (Presidente E4 IMPACT e Co-Fondatrice della Fondazione San Patrignano), Piero Prenna (Presidente della Comunità San Patrignano), Matteo Zoppas (Presidente della Fondazione Il Campiello e di Confindustria Veneto), Piero Luxardo (Presidente del Comitato di Gestione del Premio Campiello) e Carlo Nordio (Presidente della Giuria dei Letterati del Premio Campiello).