Quotidiano Nazionale logo
17 apr 2022

Sbanda e finisce nel fosso: grave 36enne

L’incidente è avvenuto lungo la Trasversale Marecchia. Nell’impatto contro il guardrail il giovane è stato sbalzato fuori dall’auto

I soccorritori lo hanno trovato steso sull’asfalto, privo di conoscenza, con vari traumi e ferite. E’ stato trasportato d’urgenza a Cesena, all’ospedale ‘Bufalini’, dove si trova tuttora in prognosi riservata. Sono gravi le condizioni del 36enne di San Mauro Pascoli coinvolto nel brutto incidente avvenuto venerdì a Santarcangelo, dopo le 21, sulla Trasversale Marecchia. Il giovane ha perso il controllo della sua Lancia Ypsilon, sfondando il vetro. Violentissimo l’impatto: il 36enne è stato sbalzato fuori dall’abitacolo.

La dinamica al momento è al vaglio della Polizia stradale di Rimini, anche se sembrano non esserci molti dubbi sul fatto che l’automobilista abbia fatto tutto da solo. Il 36enne, che proveniva da Verucchio, stava infatti procedendo verso la città clementina, forse con l’intenzione di immettersi sulla via Emilia per poi proseguire verso San Mauro. Al momento è difficile dire se il sinistro sia riconducibile a una disattenzione, alla velocità oppure a qualche altro fattore. Sta di fatto che, arrivato all’incirca all’altezza della rotatoria con la strada di Gronda, la Lancia Ypsilon all’improvviso ha sbandato sulla destra, urtando il guardrail.

L’impatto è stato molto violento e la macchina si è cappottata diverse volte, prima di terminare la propria corsa sul lato sinistro della strada, in un campo, completamente accartocciata e distrutta. Il conducente, invece, è stato letteralmente catapultato fuori dall’abitacolo dopo aver sfondato i vetri della macchina. E’ ricaduto sull’asfalto e lì è rimasto, perdendo conoscenza. Immediatamente sono scattati i soccorsi. Sul posto è accorsa a sirene spiegate l’ambulanza del 118, con i medici che, dopo aver visitato il ferito e viste le sue condizioni particolarmente critiche, hanno ritenuto necessario trasportarlo con il codice di massima gravità all’ospedale ‘Bufalini’ di Cesena. Fino al tardo pomeriggio di ieri era ancora ricoverato nel reparto di rianimazione del nosocomio cesenate. Sul luogo dell’incidente anche una squadra dei vigili del fuoco di Rimini. Gli uomini del 115, attraverso l’autogru, hanno sollevato la macchina finita in un fosso tra la strada e il campo: in un primo momento si era infatti temuto che sotto potesse esserci qualcun altro, ma poi si è scoperto che il 36enne viaggiava da solo.

Per due ore la Trasversale Marecchia è rimasta chiusa al traffico in entrambi i sensi di marcia per consentire lo svolgimento delle operazioni di soccorso. I rilievi sono stati affidati alle pattuglie della Polizia stradale di Rimini: a loro il compito di ricostruire con precisione la dinamica dell’incidente.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?