Quotidiano Nazionale logo
9 apr 2022

Sbanda e il camion prende fuoco Muore a 64 anni tra le fiamme

Tragedia nel tratto riccionese dell’A14, l’uomo ha perso il controllo del mezzo . Nessun segno di frenata

I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere l’incendio (foto di repertorio)
I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere l’incendio (foto di repertorio)
I vigili del fuoco sono intervenuti per spegnere l’incendio (foto di repertorio)

Tragedia nella notte nel tratto riccionese della A14. A perdere la vita è stato un camionista di 64 anni, originario dell’Anconetano ma residente a Pesaro, che ha perso il controllo del mezzo mentre viaggiava in direzione sud, poco prima della galleria di Scacciano. L’allarme è scattato attorno alle 4 di ieri. Sul posto si sono precipitati i mezzi di soccorso, ma per il conducente del mezzo – un corriere che trasportava pacchi di vario genere – non c’è stato nulla da fare. Nell’incidente non sono stati coinvolti altri veicoli.

Il camionista, infatti, stando alla ricostruzione, avrebbe fatto tutto da solo. Sull’asfalto non sono state trovate tracce di pneumatici. Segno che, molto probabilmente, non c’è stata alcuna frenata. Forse si è trattato di un malore, che lo ha colto mentre si trovava al volante del mezzo pesante. Oppure un colpo di sonno, vista l’ora tarda della notte. Sta di fatto che il camion si è diretto contro il guardrail, sfondandolo. A quel punto il veicolo è finito contro le barriere fonoassorbenti situate a fianco della carreggiata. L’impatto ha innescato un incendio, e le fiamme hanno avvolto completamente il furgone. Per il conducente non c’è stato nulla da fare. Rapidamente il rogo ha divorato la cabina di guida e buona parte del camion.

In autostrada sono quindi accorsi i mezzi dei vigili del fuoco di Rimini. Le squadre del 115 sono state impegnate prima nello spegimento del mezzo (operazione tutt’altro che semplice, anche per il rischio che le fiamme potessero espandersi ulteriormente), quindi nel recupero del corpo senza vita dell’autotrasportatore. Inutili i tentativi di rianimarlo da parte dei medici del 118: a quel punto il suo cuore aveva già smesso di battere e il personale sanitario non ha potuto far altro che constatare il decesso. Sul posto, per ricostruire la dinamica, anche una pattuglia della sottosezione di Polizia autostradale di Forlì, oltre al personale della direzione 3° tronco di Bologna di Autostrade per l’Italia. Il tratto della A14 interessato dalla tragedia è rimasto parzialmente chiuso per consentire lo svolgimento delle operazioni di soccorso. Verso le 7.30 le operazioni si sono concluse e il traffico ha ripreso a scorrere regolarmente in direzione di Ancona.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?