Il teatro Pazzini riparte da dove aveva finito, o meglio, da dove era stato costretto ad interrompersi. Sotto la direzione artistica della compagnia Fratelli di Taglia, il Teatro Pazzini riaprirà il proprio sipario per un poker di serate che sanciranno la fine della stagione teatrale 20192020. Quattro spettacoli, tre categorie diverse: comico, concerto e prosa, per raggiungere più pubblico possibile e differenziarlo a seconda dei diversi gusti (info e prenotazioni: (320.5769769, 0541.670168). Ad aprire il sipario toccherà a Maria Pia Timo con "Doppio brodo show – il manuale della donna imperfetta" sabato 7 novembre (ore 21.15). Uno spettacolo omaggio (e malinconico) per l’epica figura dell’Azdora romagnola. Il testimone passa poi il 21 novembre a Marco Marzocca con "Chi me lo ha fatto fare", spettacolo in cui racconta palco e vita privata. Il terzo appuntamento (sabato 5 dicembre) vedrà in scena "Sogno americano" del Teatro del Simposio e infine gran finale, sabato 19 dicembre, Filippo Graziani (foto) con il suo concerto "Filippo canta Ivan". Un viaggio nelle canzoni e nel mondo di Ivan Graziani visto dagli occhi del figlio Filippo. Un concerto dall’atmosfera intima eseguito in versione acustica e voce.

m.c.