Sicurezza, l’allarme dei tassisti "La zona della stazione è pericolosa"

Chiesto un incontro alla commissaria: "Subito il presidio della Polfer". I vigili intensificheranno i controlli

Sicurezza, l’allarme dei tassisti  "La zona della stazione è pericolosa"

Sicurezza, l’allarme dei tassisti "La zona della stazione è pericolosa"

Operatori e residenti che gravitano intorno alla stazione ferroviaria di Riccione sono seriamente preoccupati. Giugno sta per finire, soprattutto nei fine settimana in treno arrivano centinaia di ragazzi, a volte si creano situazioni caotiche, ma a controllare all’interno non c’è nessuno, gli uomini della Polfer tardano infatti ad arrivare. Ne sollecitano la presenza gli abitanti della zona, ma anche i tassisti che proprio sul fronte della sicurezza hanno chiesto d’incontrare al più presto Rita Stentella, commissaria di Riccione, che appena insediata ha promesso impegno su questo versante. La Polizia locale dal canto suo promette controlli nell’area esterna, ossia sui piazzali, il controllo all’interno infatti non è di sua competenza. Le prime avvisaglie di un clima che potrebbe surriscaldarsi nei prossimi weekend si erano già presentate una settimana fa con l’arrivo in massa di tantissimi ragazzi, tra i quali si mescolano alcune bande giovanili e numerosi venditori di biglietti dei locali che, in violazione amministrativa al regolamento vigente, bloccano le compagnie di giovani appena scesi dai convogli, facendosi concorrenza. Situazione che crea frizioni anche con i residenti. La scorsa estate sull’ordine pubblico è stato comunque fatto un lavoro interforze svolto con le altre forze dell’ordine anche fuori provincia che ha portato i suoi frutti.

"Talvolta ci sentiamo insicuri, accade di giorno, ma soprattutto la notte quando siamo soli – premette Danilo Berardi, presidente dei tassisti –. Abbiamo paura di caricare le persone in stazione, così a volte evitiamo i momenti più caldi, perché in mezzo a questa massa di ragazzi temiamo ce ne sia qualcuno poco raccomandabile. Gli anni scorsi dal 10 giugno la Polfer era presente fino alla prima decade di settembre, quest’anno non è ancora arrivato nessuno. Sia all’interno che all’esterno della stazione non avvertiamo la sicurezza di una volta. Lo diremo alla commissaria". Dal comando di viale Empoli la Polizia locale assicura controlli. "Il fenomeno dei pr non è nuovo, nelle prossime settimane verrà affrontato con servizi di presidio dedicati all’area esterna alla stazione, in particolare sul lato mare. Nessun passo indietro. La Polizia locale sarà impegnata al massimo per garantire in generale vivibilità e sicurezza in città. Restiamo costantemente presenti in prima linea per le strade, quanto in spiaggia".

Nives Concolino