La spiaggia di Rimini sarà illuminata di notte (foto Migliorini)
La spiaggia di Rimini sarà illuminata di notte (foto Migliorini)

Rimini, 13 aprile 2018 - E luce sarà, in spiaggia. Il Comune di Rimini aveva imposto ai bagnini già dal 2017 di illuminare gli stabilimenti nelle ore notturne. Una prescrizione che è stata inserita anche nell’ordinanza balneare, eppure non tutti gli operatori (anzi, diciamo la minoranza) la rispettavano. C’è chi ha i fari ma li tiene regolarmente spenti, per risparmiare, e chi invece non li ha proprio. I fatti di Miramare, con la turista polacca violentata da Butungu e dagli altri giovanissimi, e il suo amico selvaggiamente picchiato, hanno spinto Palazzo Garampi a rendere ancora più tassativo il divieto. 

Gli operatori della spiaggia riminesi non sono rimasti con le mani in mano. La risposta che daranno, a partire da quest’estate, sarà un’illuminazione capillare su tutto l’arenile, dal porto fino a Miramare. «Abbiamo iniziato a muoverci già da novembre, per trovare la soluzione migliore per tutti – spiegano Mauro Vanni, presidente della cooperativa bagnini di Rimini sud, e Gianluca Metalli, che guida il consorzio Rimini spiaggia network – Siamo riusciti a trovare un’azienda che ci affiancherà, come partner, nell’illuminazione della spiaggia e in altre iniziative che porteremo avanti, di cui è presto per parlare. Diciamo che i nuovi pali della luce non serviranno solo a illuminare».

Già: si pensa anche a potenziare il wifi e a installare telecamere. Per quanto riguarda l’illuminazione, il progetto «prevede, nello specifico, il posizionamento di 160 nuovi punti luce lungo tutta la spiaggia – dice Metalli – Circa 80 verranno montati vicino a riva, per fare luce e rendere più sicura la zona della battigia. Il resto dei fari invece sarà posizionato a monte, all’inizio della spiaggia». Il progetto prevede l’integrazione con i punti luce già esistenti. In questo modo, non dovrebbero esserci zone molte illuminate e altre meno: l’obiettivo è creare le condizioni affinché sia coperta in maniera uniforme tutta la spiaggia.

La novità più bella del progetto è che, una volta tanto, tutti gli operatori stanno collaborando fra loro per arrivare al risultato finale. «Stiamo ricevendo le adesioni di tutti gli operatori di spiaggia, sia fra i bagnini che fra i titolari di bar e ristoranti – dicono ancora Metalli e Vanni – Questo è un bel segnale di unità su un intervento concreto e importante, per rendere la nostra spiaggia più sicura per i riminesi e i turisti». Il progetto verrà presentato a giorni al Comune di Rimini, e se non ci saranno imprevisti la nuova illuminazione sarà attiva a partire da giugno. Il nuovo sistema di illuminazione sarà coordinato da Rimini spiaggia network, che riunisce nel consorzio sia i bagnini che i bar e i ristoranti, e si occuperà della gestione e del coordinamento del progetto. Gli operatori non si sbilanciano, per ora, sui costi dell’intervento. La partnership con l’azienda che monterà i fari dovrebbe permettere di contenere la spesa per i singoli operatori.