Riccione, 13 settembre 2018 - Una spiaggia senza lettini, con la casetta del bagnino chiusa, nonostante il sole e la presenza degli ultimi turisti della stagione. Ma ad anticipare l’autunno è stata la Guardia di finanza con un provvedimento dell’Agenzia delle entrate che impone la sospensione temporanea dell’attività alla società che gestisce il bagno 97 di Riccione, la spiaggia delle donne.

Il provvedimento è stato notificato alcuni giorni fa e nasce dalle verifiche fiscali fatte dalle Fiamme gialle in precedenza. A quanto pare si tratta di ricevute fiscali. La legge al proposito è chiara. La sospensione dell’attività scatta in caso si venga sorpresi per più di quattro volte nell’arco di un quinquennio a non emettere scontrino o ricevuta fiscali, a seconda delle tipologia dell’attività. Se ciò accade, l’attività dell’azienda viene sospesa per un periodo variabile da tre giorni a un mese.

Da lunedì dalla Spiaggia delle donne sono scomparsi i lettini e si sono chiuse le porte della casetta del bagnino. Situazione surreale che di solito si ritrova quando la stagione è ormai finita e i bagnini tirano i remi in barca ripulendo l’arenile. In questo caso, invece, la stagione non è affatto terminata soprattutto per la zona 97 che anzi si sta promuovendo come luogo pet friendly per il fine settimana quando partirà in città la Pet weekend con tante iniziative per i cani e i proprietari. Se non altro lo stabilimento salverà il fine settimana. Infatti i tre giorni di stop sono terminati ieri, interessando la prima parte della settimana.

Sentiti su quanto accaduto, i titolari del bagno preferiscono non commentare l’accaduto e danno l’appuntamento ai clienti per questo weekend. Ma la chiusura imposta a uno stabilimento balneare, anche se a fine estate, non è passata sotto silenzio tra le attività di spiaggia. Ieri fin dalle prime ore del mattino sono esplosi i rumors tra gli operatori su cosa stesse accadendo nello stabilimento.

Al contrario a non sapere quanto stava accadendo, pare siano stati i clienti del bagno e coloro che si sono recati nella spiaggia in questo inizio settimana. Pochi a dire la verità. Senza lettini sparsi sulla sabbia, con la casetta chiusa e i bagnini assenti si contavano sulle dita di una mano le persone che prendevano il sole con il telo a ridosso della battigia.