Quotidiano Nazionale logo
10 apr 2022

Stazione, c’è l’ok: il secondo ingresso ci sarà

Cattolica, la conferma del sindaco: "I residenti stiano tranquilli, garantiremo le adeguate misure di sicurezza"

Il progetto per la realizzazione del secondo ingresso, lato monte, della stazione
Il progetto per la realizzazione del secondo ingresso, lato monte, della stazione
Il progetto per la realizzazione del secondo ingresso, lato monte, della stazione

Ora è ufficiale, la nuova stazione dei treni, per la quale è in fase di decollo il progetto definitivo, avrà un secondo ingresso pedonale anche a monte della ferrovia. Lo ha confermato in un dibattito televisivo, con l’ex sindaco Mariano Gennari che aveva ottenuto il finanziamento da 8 milioni di euro da Roma, proprio l’attuale primo cittadino Franca Foronchi: "Il progetto iniziale lo prevedeva e noi abbiamo pensato che fosse un servizio fondamentale per la città – ha ribadito il sindaco – ma posso tranquillizzare i residenti e il Comitato Macanno perché realizzeremo un’adeguata illuminazione e saranno presenti 24 ore su 24 le telecamere per garantire adeguati sicurezza e ordine pubblico a tale ingresso, che non diventerà ricettacolo di sbandati e cattive compagnie. Inoltre non ci sarà nelle immediate vicinanze nuovo asfalto e arredi, ma lasceremo l’attuale spazio verde e il parco cittadino adiacente. Le auto dovranno parcheggiare soltanto a poche centinaia di metri come avviene ancora oggi in quei quartieri e sarà possibile raggiungere a piedi e in bicicletta la nuova porta d’ingresso alla stazione, che davvero rappresenterà un’innovazione per la città".

Proprio di recente i tecnici dell’amministrazione comunale della Regina e quelli della Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo Fs Italiane) si sono incontrati per fare il punto sulla progettazione in atto: "Tra gli elementi innovativi del progetto – ha ribadito la sindaca di recente – vanno evidenziati la riqualificazione dell’edificio della stazione, il sistema di scambio modale, l’utilizzo dei mezzi a mobilità dolce, la massima accessibilità per tutte le utenze, incluse le più deboli. Ho inoltre sottolineato la necessità di ripristinare l’utilizzo dell’area parcheggio adiacente al Fabbricato Viaggiatori e attualmente non disponibile per la fruizione pubblica, un altro fondamentale polmone per la sosta cittadina".

I lavori partiranno comunque solo nel 2023, come ribadito anche dal tecnico Baldino Gaddi, dirigente comunale: "È stata ipotizzata da parte di Rfi una tempistica di massima che vede l’anno corrente impegnato per l’acquisizione di tutti i pareri sul progetto definitivo e lo sviluppo degli elaborati esecutivi, nonché l’affidamento dei lavori. L’avvio del cantiere è previsto nel 2023. Amministrazione e Rfi si sono trovati concordi su una particolare attenzione nello svolgimento dei lavori durante il periodo estivo, tenuto conto del flusso turistico, per mitigare i disagi all’utenza".

Luca Pizzagalli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?