Studenti universitari al centro Nuova palestra con vista castello

Inaugurata l’area in piazza Malatesta: ci sono anche uffici e una sala studio da quaranta posti

Studenti universitari al centro  Nuova palestra con vista castello
Studenti universitari al centro Nuova palestra con vista castello

Una palestra universitaria affacciata sulla centrale piazza Malatesta, ma anche una nuova sala studio da 40 posti e gli uffici ripristinati di Unirimini, la società consortile per l’Università. Ieri l’inaugurazione del nuovo plesso universitario con il taglio del nastro, a cui hanno presenziato, fra gli altri, il rettore dell’Università di Bologna Giovanni Molari e il sindaco Jamil Sadegholvaad.

In totale si parla di un investimento che supera il milione di euro. Insomma, Rimini guarda alla cultura anche con le infrastrutture giuste, coinvolgendo sempre di più la vita universitaria nel cuore della città. "È uno spazio innovativo a servizio non solo degli studenti, ma di tutti i riminesi". Lo spiega il sindaco Sadegholvaad sottolineando in che modo la valorizzazione del campus riminese si rivela un investimento in un contesto urbanistico e culturale di "grande pregio e suggestione".

"La nuova palestra – conclude il sindaco – conferma il rapporto virtuoso della città con l’università". L’Alma Gym vanta uno spazio di oltre 300 metri quadrati e moderne attrezzature per il fitness e l’allenamento. A regime vedrà impegnati alcuni personal trainer laureati in Scienze Motorie.

Sarà aperta anche ai cittadini nei mesi di maggio e giugno dalle 7.30 alle 22. Nei mesi di luglio e agosto l’orario si stringe nella fascia dalle 11 alle 20. A partire dal mese di settembre, invece, gli orari di apertura saranno ampliati. "Siamo sicuri che la nuova palestra Alma Gym diventerà presto un punto di riferimento per tutta la comunità Alma Mater e per la cittadinanza in generale" ha affermato Piero Pagni, presidente del Centro universitario-sportivo di Bologna, ringraziando inoltre realtà vicine all’ateneo come Macron, Technogym e Matteiplast.

Andrea G. Cammarata