Il tratto dove è avvenuta la presunta violenza
Il tratto dove è avvenuta la presunta violenza

Cattolica (Rimini), 12 agosrto 2020 - L’immagine delle telecamere del Bikini non lascerebbero dubbi: la presunta vittima dello stupro è uscita dal locale mano nella mano con un giovane che non era l’amico con cui era arrivata quella sera. La svolta nelle indagini sulla presunta violenza sessuale che si sarebbe consumata sulla spiaggia libera di Cattolica, alla fine c’è stata. Una svolta che mette ora gli investigatori su un’altra pista, quella del ragazzo che è uscito con la 19enne perugina, diretto con lei all’arenile. 

E’ stato grazie ai filmati dell’interno della discoteca che gli investigatori sono riusciti a ricostruire, anche se solo in parte, quello che è avvenuto la notte di giovedì scorso. Dopo il ritrovamento sulla sabbia di una giovane turista mezza svestita, la quale sosteneva che ‘probabilmente’ era stata violentata. La perugina era stata portata al pronto soccorso, dove i medici avevano fatto scattare tutti gli accertamenti. Ma a parte un arrossamento nella zona pubica, tracce di violenza o costrizioni sul suo corpo non ne erano state trovate. Se abbia o meno avuto un rapporto sessuale si saprà soltanto dai risultati del tampone che non sono ancora arrivati.

La cosa peggiore però è che lei era talmente ubriaca da non ricordare assolutamente niente. La sua memoria è un grosso buco nero, a causa di un tasso alcolemico di 2,45 che sfiorava il coma etilico. E alla maggior parte delle domande che gli hanno fatto gli inquirenti ha risposto sempre nello stesso identico modo: "Non mi ricordo niente". Ma le riprese all’interno del Bikini sarebbero chiare. La ragazza arriva con l’amico, poi dopo un po’ si vede che i due si separano e non passa molto che la giovane viene inquadrata mentre parla con altri due ragazzi, quasi certamente italiani.

I tre parlano e scherzano, quindi la perugina viene ripresa mentre esce dal Bikini mano nella mano con uno dei due. Sono evidentemente diretti alla spiaggia libera, un’area però che non è coperta dalle telecamere. Quello che è accaduto dopo è ancora tutto da ricostruire. I carabinieri hanno mostrato le immagini alla presunta vittima, flash che hanno sollecitato la sua memoria al punto da farle venire in mente che sì, aveva incontrato quei due giovani. Ma quello che è accaduto da quel momento resta nel buio. L’ultima immagine che le ha di se stessa è sempre dentro il locale.

I carabinieri stanno ora cercando di identificare i due ragazzi che hanno incrociato la 19enne, e soprattutto quello che è uscito con lei dal Bikini. L’unico, forse, che può fare luce sull’intera vicenda.