Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Cronaca Sport Cosa fare

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Stupro di Rimini, il Comune si costituisce parte civile contro il branco

"Un impegno che ci eravamo presi". Vittime delle brutali aggressioni sono stati due cittadini polacchi e una peruviana

 

Ultimo aggiornamento il 13 ottobre 2017 alle 15:40
L'arresto di Guerlin Butungu

Rimini, 13 ottobre 2017 - Il Comune di Rimini si costituisce parte civile nei confronti di Guerlin Butungu, il primo dei presunti autori chiamati a rispondere degli stupri avvenuti a fine agosto sulla spiaggia di Miramare e sulla Statale ai danni di due cittadini polacchi e di una cittadina peruviana.

“Un impegno che ci eravamo presi da subito – è il commento dell’Amministrazione comunale di Rimini – già nei giorni convulsi e drammatici che hanno fatto seguito a quelle feroci aggressioni che ora hanno il volto dei presunti colpevoli chiamati a giudizio. Un giudizio e una richiesta di giustizia che ci vedrà presenti in aula a tutela delle vittime e insieme a loro di tutta la comunità riminese, anch’essa colpita da quei terribili fatti densi d’efferata violenza”.

La Giunta comunale ha formalizzato nella seduta di ieri la decisione e ha nominato l’avvocato Maurizio Ghinelli del Foro di Rimini proprio legale difensore che, già difensore dei cittadini polacchi, ha deciso d’assumere gratuitamente il patrocinio del Comune.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.