La folla in piazza Cavour durante le feste di fine anno, ora si temono nuove restrizioni
La folla in piazza Cavour durante le feste di fine anno, ora si temono nuove restrizioni

Rimini, 23 novembre 2021 - Brusco stop delle prenotazioni di Capodanno, comincia a piovere qualche disdetta, gli albergatori invocano il Super Green pass. "Se l’alternativa fosse il ritorno al lockdown o alle regioni gialle, arancioni e rosse – attacca il presidente di Promozione alberghiera, Antonio Carasso – meglio la certificazione verde potenziata, per chi ha fatto il vaccino o ha avuto il Covid, se serve estesa anche agli hotel, in modo di puntare su quell’87% di popolazione vaccinata, 50 milioni di connazionali, e non rischiare un altro Capodanno col niente esaurito. Prenotazioni senza caparra, col cenone ma niente veglione. Si brinda a tavola".

Il punto Super Green pass, Bonaccini: "Sì alla stretta, corsia preferenziale per vaccinati" - Super Green pass a dicembre: cos'è e cosa prevede. Le ipotesi

Il focus Coronavirus, il bollettino dell'Emilia Romagna 

«Da una decina di giorni richieste bloccate – fa eco Gigi Biotti, Best Western Maison B Hotel – e qualcuno comincia a disdire, preoccupato per il trend pandemico. Concordo per il super Green pass, anche in albergo, per garantire la possibilità di muoversi alla stragrande maggioranza degli italiani vaccinati. E se necessario anche la vaccinazione obbligatoria. Tutto ma non richiudere: non ce lo possiamo permettere. Io non farò il veglione, ma la cena di gala.

Green pass, dietrofront sui trasporti: niente obbligo su bus e metro

«Il super Green pass? Concordo in pieno", dice Daniele Bilancioni, hotel Doge, chiuso a Capodanno. "Tante le richieste arrivate fino a metà novembre, ora è tutto fermo – ammette Corrado Della Vista dell’Eurhotel –. Ho speso parecchio per gli addobbi, se salta Capodanno sono soldi buttati". "Abbiamo avuto un ottimo ottobre, un buon novembre, dicembre si prospetta positivo – continua Gianmario Ferrari, dell’hotel Principe di Piemonte – speriamo non ci chiudano. Io ho tolto la prepagata su Booking e non chiedo caparra fino a 5 giorni dall’arrivo. Oggi mi ha chiamato un cliente che ha prenotato: ’se butta male non vengo’. Gli ho dato ragione". "Sono chiuso a Capodanno per ristrutturazioni col Bonus 90 – dice Andrea De Luigi dell’hotel Cosmos –. Concordo comunque con il super Green pass o qualsiasi strumento che eviti nuovi lockdown".

"Noi apriamo per la prima volta – sorride Oscar Raffaelli dell’hotel Ancora –. Le prenotazioni si sono fermate. Ben venga il super Green pass per far circolare i vaccinati. Salviamo il salvabile". Solo 300 hotel aperti a Rimini, minimo storico. "Ciò anche perché tanti stanno ristrutturando con i vari bonus – afferma la presidente Aia, Patrizia Rinaldis –. Riempimento ad oggi sul 40%. Prenotazioni quasi ferme, piove qualche disdetta. Sarà un Capodanno di conferme last second. Se necessario, sì al super Green pass".